Salvini: “Case chiuse? Fare l’amore fa bene, drogarsi no”

 ROMA – “Fare l’amore fa bene, drogarsi no. Per questo dico sì al controllo dello Stato sulla prostituzione e no alla liberalizzazione delle droghe leggere” che fanno male. Lo dice Matteo Salvini, segretario Lega nord, a Radio Anch’io.

Per Salvini occorre riaprire “le case chiuse e tassare la prostituzione”.

E su twitter Salvini scrive: “Regolamentare e tassare la prostituzione come avviene in tanti Paesi europei, è una battaglia di buonsenso: liberiamo le nostre strade e combattiamo i trafficanti di esseri umani. Più tutela, più controlli sanitari e più sicurezza, meno ipocrisia”.

“VACCINI: NE VANNO BENE QUATTRO, IMPORNE DIECI E’ UN RISCHIO”

“Che i vaccini siano utili e’ fuori di dubbio, io i miei figli li ho vaccinati. Quattro vaccini vanno bene e sono utili ma imporne dieci e’ un potenziale rischio” per i bambini. Cosi’ Matteo Salvini, segretario Lega nord, a Radio anch’io.

“PASSO INDIETRO FONTANA? FIGURARSI…”

Un passo indietro di Fontana? “Ma figurarsi…”. Lo dice Matteo Salvini, segretario Lega nord, a Radio Anch’io, a proposito di quanto dichiarato ieri dal candidato del centrodestra in Lombardia Attilio Fontana.

Per Salvini “e’ incredibile di come in Italia si parli di un sostantivo e di un aggettivo e non del problema. Fontana parla di islamizzazione e di invasione fuori controllo. Sono le stesse parole usate dalla Fallaci quindici anni fa”.

Berlusconi “non ha mai detto” che Fontana non è adeguato. “Questi sono i retroscena dei giornali che non mi interessano”.

16 Gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»