Ue, Renzi: “Finito il tempo in cui pensavano di telecomandarci”

"Non dobbiamo solo cantare l'inno alla Gioia ma dobbiamo essere capaci di rimettere le cose a posto in casa nostra. E fuori di qui- ha aggiunto Renzi- chiedere semplicemente rispetto.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “L’Italia con la determinazione, la gentilezza e il garbo che gli sono propri deve fare capire che e’ finito il tempo in cui qualcuno pensava di telecomandarci da fuori”. Lo ha detto Matteo Renzi, a Caserta.

Matteo Renzi

“Non dobbiamo solo cantare l’inno alla Gioia ma dobbiamo essere capaci di rimettere le cose a posto in casa nostra. E fuori di qui- ha aggiunto Renzi- chiedere semplicemente rispetto. Noi che rispettiamo tutti i regolamenti dell’Unione europea e stiamo mettendo tutto il nostro onore perche’ possano essere ridotte tutte le procedure di infrazione, diciamo con franchezza che l’Europa e’ innanzitutto identita’, cultura, idealita‘ in un momento in cui veniamo in tutto il mondo scenari di guerra e tensione”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»