Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il Giro d’Italia farà tappa a Potenza il 13 maggio

ciclismo
La carovana rosa giungerà nel centro del capoluogo di regione da cui i ciclisti ripartiranno il giorno dopo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – Si è svolta nella Sala degli specchi del Teatro Stabile di Potenza la prima riunione organizzativa del Giro d’Italia 2022 che il 13 maggio farà tappa nel capoluogo di regione dopo aver attraversato alcuni fra i luoghi più suggestivi della Basilicata. All’incontro, convocato dal Comune di Potenza, hanno partecipato Antonio Nicoletti, direttore generale dell’Apt Basilicata, il sindaco di Potenza, Mario Guarente, l’assessora comunale allo Sport Patrizia Guma, funzionari del Comune e rappresentanti del Giro d’Italia.

La carovana rosa farà tappa a Potenza dopo un itinerario di 198 chilometri che partirà da Diamante per attraversare Maratea, Trecchina, Lauria, il Monte Sirino, Sarconi, Grumento, Viggiano, Marsicovetere, Calvello, Abriola, Pignola, Sellata con arrivo nel centro del capoluogo di regione da cui i ciclisti ripartiranno il giorno dopo.

Per il presidente della Regione Basilicata Vito Bardi “il Giro d’Italia è uno strumento che unisce i territori nella loro straordinaria bellezza, amplificandone la visibilità a livello globale. È per questo che, come sistema regionale, abbiamo voluto fortemente sostenere quest’iniziativa di promozione della Basilicata, una regione dove il patrimonio ambientale e culturale devono essere in grado di generare sviluppo e contribuire al miglioramento della qualità della vita dei residenti. Non si tratta di un’iniziativa estemporanea, ma di un tassello di una vera e propria strategia di sviluppo”.

Nicoletti ha evidenziato come “l’iniziativa, nei suoi dettagli, è funzionale alla strategia di promozione del cicloturismo che stiamo perseguendo con buoni risultati già dal 2020: di fatto, la Basilicata è diventata una destinazione di interesse dei cicloturisti nazionali e internazionali”. Risvolti positivi, infine, anche per il capoluogo: “Con l’arrivo del Giro d’Italia – ha detto il sindaco – diamo a Potenza un ruolo centrale nel panorama sportivo regionale e nazionale anche nell’ottica del rilancio dell’idea di Potenza 2021 estesa al 2022, con una visione più ampia e di respiro nazionale”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»