Tg Lazio, edizione del 15 dicembre 2020

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

COVID, IN ARRIVO ALTRI 500 POSTI LETTO NEGLI OSPEDALI DEL LAZIO

In attesa della terza ondata di Covid prevista già da gennaio, la Regione Lazio sta lavorando per aprire altri 500 posti letto dedicati negli ospedali. Posti che si aggiungeranno ai 5.103 già presenti nelle strutture del territorio per l’assistenza e la cura dei malati positivi, così da arrivare a 5.600. La maggior parte dei nuovi posti letto riguarderà la clinica Città di Roma, che diventerà Covid Hospital. “A settembre, prima della seconda ondata, eravamo a 100 nuovi positivi al giorno, poi all’improvviso siamo passati a tremila al giorno- ha sottolineato l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato- Adesso siamo a mille casi al giorno. A questi livelli una recrudescenza del Covid puà travolgerci”.

ZINGARETTI: DA REGIONE 51 MLN A FONDO PERDUTO PER SOSTEGNO IMPRESE

Dalla Regione Lazio sono in arrivo 51 milioni di euro a fondo perduto per sostenere le piccole e medie attività che a causa della crisi causata dalla pandemia hanno subito chiusure o limitazioni. A prevederlo ‘Ristoro Lazio Irap’, il provvedimento approvato oggi dalla Giunta regionale. “Nella seconda fase della pandemia la Regione Lazio ha stanziato oltre 100 milioni di euro a supporto delle imprese colpite- ha spiegato Zingaretti- Nessuno sarà lasciato solo, questo deve essere chiaro: siamo già a lavoro per mettere in campo nuove misure perché tutti insieme dobbiamo uscire dall’incubo in cui siamo piombati nel 2020”.

ROMA METROPOLITANE, DA DOMANI TRE GIORNI SCIOPERO LAVORATORI

Dopo il pignoramento dei conti correnti di Roma metropolitane, dovuti alla mancata copertura finanziaria da parte del Comune, i lavoratori hanno deciso di scendere in piazza. I sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato tre giorni di protesta a partire da domani. “Il direttore Giampaoletti non e’ stato in grado di fornire alcuna tempistica sullo sblocco della liquidità e la messa in sicurezza dell’azienda- hanno spiegato i sindacati. Inoltre, a causa del blocco dei conti, non verranno erogati gli stipendi di dicembre e la tredicesima.

CASA, UNIONE INQUILINI CHIEDE PROROGA SFRATTI AL 30 GIUGNO

Varare una nuova proroga degli sfratti fino al 30 giugno 2021 per evitare un disastro sociale. E’ la richiesta avanzata oggi dall’Unione Inquilini che ha inviato una lettera al prefetto di Roma, al Comune e alla Regione Lazio per denunciare la situazione dell’emergenza abitativa nella Capitale. “La pandemia ha fatto cadere nel baratro della morosità tante famiglie che un tempo riuscivano a sostenere le spese per il canone- ha spiegato l’Unione Inquilini- Una vera catastrofe sociale incombe sulla città, per questo chiediamo un intervento sul governo e sul Parlamento, ma anche la convocazione di un tavolo sulla crisi”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»