Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Banca Etruria, l’ex a.d. di Veneto Banca: “Incontro a casa Boschi, c’era anche la ministra”

Audizione dell'ex ad di Veneto Banca: 'La ministra Boschi, stette con noi un quarto d'ora senza proferire parola poi si alzò, ci salutò e andò via'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


ROMA – “A inizio 2014, intorno a Pasqua, non mi ricordo se fosse marzo” l’ex presidente di Veneto Banca, Flavio Trinca “chiamò il presidente di Banca Etruria e andammo ad Arezzo a cercare di capire cosa stavano facendo loro, visto che avevano ricevuto la stessa lettera” della Banca d’Italia per trovare un partner di adeguato standing. Trinca mi disse che poteva esserci anche la ministra”. Lo racconta in commissione di inchiesta sul sistema bancario, Vincenzo Consoli, ex amministratore delegato di Veneto Banca.

L’ad prosegue: “Andammo a casa del signor Boschi, vice presidente di Banca Etruria, arrivò anche la ministra Boschi, stette con noi un quarto d’ora senza proferire parola poi si alzò, ci salutò e andò via“, aggiunge.

Dopo quell’incontro ad Arezzo a casa del padre “la ministra Boschi non l’ho mai più vista nè sentita“. Inoltre, l’ex ad riferisce che avrebbe voluto incontrare il presidente Renzi “per dirgli che la riforma delle Popolari poteva essere pericolosa. Recentemente gli ho scritto due lettere ma non ho mai ricevuto risposta”.

LEGGI ANCHE:

Banca Etruria, Boschi: “Non mi dimetto. Vegas mi chiese di incontrarlo a casa sua, io rifiutai”

Vegas in Commissione: “Boschi mi parlò di Banca Etruria”

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»