Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Italia, solo 0-0 in Irlanda del Nord. Serviranno i play-off per il Mondiale

irlanda del nord italia mondiali qualificazioni
Gli azzurri non vanno oltre lo 0-0 a Belfast e chiudono il gruppo al secondo posto dietro la Svizzera. Per qualificarsi a Qatar 2022 la Nazionale dovrà passare dai play-off
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(Foto Twitter Nazionale Italiana)

ROMA – L’Italia deve passare per i play-off per conquistare un posto ai Mondiali di calcio del prossimo anno. Gli azzurri a Belfast hanno infatti pareggiato 0-0 con l’Irlanda del Nord nell’ultima partita del girone C delle qualificazioni, fallendo la conquista immediata di un posto per Qatar 2022. La squadra del ct Roberto Mancini ha chiuso il gruppo al secondo posto con 16 punti dietro alla Svizzera, che battendo 4-0 la Bulgaria nella sua ultima gara ha raggiunto 18 punti.

LA PARTITA

Al Windsor Park di Belfast, Mancini si affida all’attacco con il falso nove: Chiesa e Berardi formano il reparto avanzato leggero con Insigne. Per il resto della formazione Donnarumma in porta, difesa schierata con Bonucci e Acerbi centrali, Di Lorenzo ed Emerson terzini, Jorginho a centrocampo insieme a Barella e Tonali. Gara intensa fin dai primi minuti, con passaggi veloci da entrambe le parti.

Al 10′ il contropiede nordirlandese costa il giallo a Tonali che stende con una spinta Whyte. Poi gli azzurri cercano di costruire azioni senza riuscire ad essere incisivi in fase conclusiva, complice anche un avversario che si chiude nella propria metà campo e difende con 10 uomini. Il primo tempo termina senza sussulti sullo 0-0.

Nella ripresa il ct azzurro manda in campo Cristante al posto di Tonali. Dopo un tentativo di tiro di Insigne terminato fuori, è l’Irlanda del Nord ad andare vicina al gol al 50′ con Saville, bravo Donnarumma a respingere. Al 58′ ci prova Berardi su punizione dalla destra, blocca la palla Peacock-Farrell sul primo palo. Poi tocca a Chiesa che in area non trova la porta e manda il pallone fuori dai pali. Al 64′ altro cambio azzurro: dentro Belotti al posto di Barella. Quattro minuti dopo Mancini fa uscire Jorginho e Insigne per Locatelli e Bernardeschi. Nel finale spazio anche per Scamacca che sostituisce Emerson ma non cambia nulla, anzi al 90′ il salvataggio sulla linea di Bonucci salva l’Italia da una clamorosa sconfitta. Finisce 0-0, un risultato che condanna gli azzurri ai play-off.

L’Irlanda del Nord mantiene la porta inviolata in casa in queste qualificazioni (una vittoria e tre pareggi), l’Italia, che non ha mai vinto a Belfast (tre pari e un ko), riassapora invece la delusione del 1958 quando proprio nella capitale nordirlandese con una sconfitta perse per la prima volta la qualificazione ai Mondiali. Stavolta c’è un play-off per recuperare. Ma certo non è questa la strada che ci si aspettava dai campioni d’Europa.

MANCINI: “ANDREMO AI MONDIALI, E MAGARI LI VINCIAMO PURE”

“Non possiamo fare più nulla. A marzo ci prepareremo bene per passare dai play-off. Questo è un momento in cui facciamo fatica a fare gol, nonostante abbiamo sempre il gioco in mano”. Il ct azzurro Roberto Mancini, ai microfoni di Rai Sport, analizza a caldo lo 0-0 che complica i piani dell’Italia in vista dei Mondiali in Qatar. “Abbiamo avuto occasioni nel primo tempo e queste sono partite che devi sbloccare subito. Abbiamo sbagliato due rigori nelle sfide decisive, se hai le occasioni e non fai gol è chiaro che puoi incontrare delle difficoltà”. Mancini non perde comunque la calma, anzi è molto ottimista sul futuro della Nazionale: “Massima tranquillità fino a marzo, sono totalmente fiducioso, ci andremo a marzo e magari vinceremo anche il Mondiale, chi lo sa”.

CHI PARTECIPA AI PLAY-OFF

C’è anche l’Italia. È quasi delineato il quadro delle 12 squadre europee che parteciperanno ai play-off per cercare di qualificarsi anche loro ai Mondiali del Qatar 2022. L’ultima occasione per partecipare alla Coppa del mondo riguarda le dieci seconde classificate dei dieci gruppi delle qualificazioni più le due migliori dell’ultima Nations League non qualificate attraverso la fase a gironi di qualificazione.

LE AVVERSARIE DELL’ITALIA AGLI SPAREGGI

Oltre agli azzurri ci sono Portogallo, Polonia, Scozia, Russia, Macedonia del Nord, Svezia, Galles e Repubblica Ceca, oltre all’Austria (grazie alla Nations League). Domani si conosceranno le ultime due: una tra Finlandia e Ucraina, e un’altra tra Olanda, Turchia e Norvegia. Dai ‘playoff’ usciranno le ultime tre Nazionali europee che andranno ai Campionati del mondo in programma dal 21 novembre al 18 dicembre del prossimo anno in Qatar.

COME FUNZIONANO I PLAY-OFF

Il sorteggio dei play-off si terrà il 26 novembre, alle ore 17, a Zurigo. Le dodici squadre verranno divise in tre gruppi da quattro squadre, ognuno composto da due teste di serie e due no. L’Italia sarà testa di serie. Le quattro squadre di ogni girone si affronteranno in due semifinali secche in casa della testa di serie e poi in una finale. Sarà un sorteggio a stabilire chi delle due finaliste giocherà in casa. Le partite di disputeranno il 24-25 marzo (le semifinali) e il 28-29 marzo (le finali). L’1 aprile poi, a Doha, il sorteggio degli otto gironi della fase finale del Mondiale 2022.

LE EUROPEE GIÀ SICURE DEI MONDIALI

Oltre alla Svizzera, che ha chiuso al primo posto il gruppo C superando l’Italia, nella zona Uefa questa sera anche l’Inghilterra ha ottenuto la qualificazione per i Mondiali 2022 di calcio in Qatar. Le due Nazionali si vanno ad aggiungere a: Germania, Francia, Belgio, Danimarca, Croazia, Spagna e Serbia. Domani si conoscerà la decima formazione che otterrà l’accesso diretto. Nel girone G in campo si sfideranno Montenegro-Turchia e Olanda-Norvegia, con la formazione olandese in testa a 20 punti, due in più rispetto a turchi e norvegesi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»