Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | Prima seduta del nuovo Consiglio regionale in Calabria, Occhiuto: “Insediamento sobrio, sono contento”

roberto occhiuto-min
"Maggioranza e opposizione hanno fatto la loro parte. Ora tocca lavorare", dichiara alla Dire il governatore della Calabria
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – “Sono contento perché è stato un Consiglio regionale senza sbavature, si è insediato in un clima di sobrietà. Ciascuno ha fatto la sua parte, sia la maggioranza che l’opposizione eleggendo i propri rappresentanti nell’ufficio di presidenza. Ora tocca lavorare. C’è da approvare il rendiconto della Regione e soprattutto il Def e il bilancio di previsione”. Così rispondendo alla Dire il governatore della Calabria Roberto Occhiuto a conclusione, oggi, della prima seduta del nuovo Consiglio regionale che ha eletto l’ufficio di presidenza dell’Aula. “Non voglio – aggiunge – che la Regione vada in esercizio provvisorio. Purtroppo sono stato proclamato solo qualche giorno fa, ma a tappe forzate renderemo la Regione operativa nella pienezza delle sue funzioni”. 

LEGGI ANCHE: VIDEO | Occhiuto nominato commissario per la sanità in Calabria

BRUNI: “PRIMA SEDUTA PIÙ EMOZIONANTE DEL PRIMO GIORNO DI SCUOLA

“Meglio di un primo giorno di scuola e sicuramente più emozionante. Far parte di un’Istituzione come la Regione mi riempie di orgoglio ma non per questo perdo di vista l’obiettivo principale che è quello di lavorare per l’intera legislatura per migliorare le condizioni di vita dei calabresi, controllando atti e delibere e intervenendo dove è possibile per migliorarli”. Così la consigliera regionale calabrese Amalia Bruni (gruppo misto) oggi a conclusione della prima seduta del Consiglio regionale.

“Avverto una grande responsabilità – aggiunge – ma non sono preoccupata di questo, sono piuttosto onorata di poter essere una sentinella per tutti quelli che mi hanno dato fiducia e mi hanno consentito di essere dove sono. Li ripagherò mettendo in atto quella che io chiamo la buona politica, quella che deve ri-avvicinare i cittadini alle istituzioni e non allontanarli. È l’unico metodo che abbiamo per recuperare credibilità e riportare i cittadini alle urne. E sappiamo bene quanto questo sia necessario qui in Calabria. Per il resto – conclude – mi aspetta un duro lavoro ma sono felice di farlo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»