Tg Lazio, edizione del 15 novembre 2019

https://www.youtube.com/watch?v=en1fCPO985Y&feature=youtu.be MORTE CUCCHI, DOPO CONDANNA SORELLA PRONTA A QUERELARE SALVINI Prima la sentenza, poi le polemiche. All'indomani della condanna dei carabinieri Alessio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MORTE CUCCHI, DOPO CONDANNA SORELLA PRONTA A QUERELARE SALVINI

Prima la sentenza, poi le polemiche. All’indomani della condanna dei carabinieri Alessio Di Bernardo e Raffaele D’Alessandro, 12 anni di galera per la morte di Stefano Cucchi, oggi la sorella Ilaria non ha escluso di querelare il leader della Lega, Matteo Salvini. L’ex ministro, commentando la sentenza, aveva affermando come il caso in questione fosse la dimostrazione della pericolosità della droga. “Stefano- ha replicato Ilaria Cucchi- non è morto di droga. Che c’entra la droga? Contro questi personaggi ci siamo battuti per anni. Tanti di loro sono stati chiamati a rispondere in tribunale, e non escludo che il prossimo possa essere Salvini”. Solidarietà da parte del sindaco Raggi che ha definito “vergognose” le parole del leghista.

RAGGI PRESENTA A SCUOLE FUMETTO SU REGOLAMENTO POLIZIA URBANA

Il regolamento di Polizia urbana diventa fumetto per i piccoli studenti della Capitale. “I marciapiedi non sono posacenere”, “L’unica cosa da assumere senza limiti è l’arte”, “Le fontane di Roma non sono piscine”. Sono solo alcune delle 20 vignette che traducono in un linguaggio semplice, diretto e colorato i punti salienti del documento approvato dall’Assemblea capitolina nel giugno scorso. Il fumetto, in cui Virginia Raggi è ritratta in versione supereroe, è stato presentato alla scuola Balabanoff dalla stessa sindaca. Quella di oggi è la prima tappa del tour di presentazione che toccherà le scuole di tutti i Municipi.

ROMA, AGGUATO A BOCCEA: SI INDAGA SU PASSATO CRIMINALE VITTIMA

Agguato da arma da fuoco, ieri sera, a via Boccea. La vittima, Leandro Bennato, 41 anni, si è presentato da solo, con propri mezzi, all’ospedale Aurelia Hospital per farsi medicare, sostenendo di essere stata vittima di un tentativo di furto. Ma il passato criminale dell’uomo ha insospettito le forze dell’ordine ed ora si indaga a 360 gradi. Bennato era stato già arrestato a Barcellona nel 2013 per reati legati al traffico di droga. Nel 2005 fu coinvolto in una lite che sfociò nel sangue con suo cugino Mario Maida, poi ucciso nel 2012 da killer sconosciuti. A Barcellona Bennato aveva anche contatti con Alessandro Fasciani, legato al noto clan, arrestato ieri.

DA CAMERA DI COMMERCIO VIA LIBERA AL NUOVO TESTO UNICO REGIONALE

La Camera di Commercio saluta con soddisfazione il nuovo testo unico sul commercio approvato dalla Regione Lazio e presentato alle associazioni. “Le piccoli imprese- ha spiegato il presidente, Lorenzo Tagliavanti- vivono di contesto, se è favorevole possiamo resistere. Per questo è importante questa legge. Il commercio tradizionale sta facendo una grande battaglia ma deve cambiare”. Il nuovo testo unico prevede 109 articoli che regolano negozi, bar, ristoranti, ambulanti, centri commerciali, e outlet. Vengono introdotte semplificazioni e nuove norme come per il contrasto all’abusivismo e per gli ambulanti per cui stata eliminata l’equivalenza economica, che rischiava di bloccare gli spostamenti.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»