Roma, Bernaudo: “Calenda con il Pd? Non libererebbe la città dal ‘sistema’”

Intervista al candidato sindaco di Roma, Andrea Bernaudo, leader di Liberisti italiani
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Calenda vuole fare il sindaco col Pd? Sai che novità!”. Lo dichiara il candidato sindaco di Roma, Andrea Bernaudo, alla guida di Liberisti italiani.
“Hanno governato la Capitale per vent’anni anni degli ultimi trenta. A parte il suo nome, i cento nomi che ha dietro sono sempre gli stessi, e li conosciamo benissimo. Giusto che ritorni nella sua vera casa, quella che lo ha eletto, la casa della sinistra e dello statalismo, che non è certo la casa dei liberali. Ma per Roma non cambierebbe nulla”, prosegue Bernaudo, che presenta alle elezioni romane una lista liberale, liberista e libertaria per cui ha già messo insieme nomi importanti.

“Il Pd è il partito del ‘sistema-Roma’, quello che abbiamo sotto gli occhi ogni giorno, ma i romani vogliono voltare pagina. Nei prossimi giorni- continua Bernaudo- pubblicheremo i primi punti del nostro programma con 3 direttrici: libertà, bellezza e ricchezza. ‘Liberiamo Roma’ dal sistema di potere che la soffoca, per farlo serve un’iniziativa liberale senza precedenti. Perché i romani- conclude Bernaudo- dovrebbero rassegnarsi al declino e rinunciare a sognare?”.

LEGGI ANCHE: Andrea Bernaudo si candida a sindaco di Roma: “Serve una rivoluzione amministrativa”

Calenda si candida a sindaco di Roma, domenica l’annuncio ufficiale

Sgarbi: “Mi candido a sindaco di Roma: via autovelox, musei gratis e scuola alle 10”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

15 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»