Tg Cultura, edizione del 15 ottobre 2020

E' online l'edizione settimanale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

– I MARMI TORLONIA IN MOSTRA A ROMA, ESPOSTE 92 OPERE SU 620

I marmi Torlonia finalmente esposti a Roma, nella restaurata Villa Caffarelli. Un doppio evento – la mostra e la nuova sede espositiva – aperto al pubblico fino al 29 giugno 2021. Sono 92 le opere selezionate tra i 620 marmi catalogati e appartenenti alla collezione Torlonia, la più prestigiosa collezione privata di sculture antiche restaurata per l’occasione con il sostegno della maison Bvlgari. La mostra, che dopo Roma viaggerà per importanti sedi internazionali, rappresenta il primo passo per un nuovo Museo Torlonia. “Abbiamo individuato possibili sedi, in particolare Palazzo Rivaldi, davanti al Colosseo- ha annunciato il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini- Stiamo ragionando con la proprietà e abbiamo già deliberato 40 milioni di euro per la ristrutturazione. È un edificio così importante che si potrebbe prestare a conservare la collezione Torlonia”.

– A ROMA AL VIA IL MERCATO INTERNAZIONALE DELL’AUDIOVISIVO

Circa 1.500 partecipanti, di cui 600 sono operatori provenienti da 41 Paesi. Piu’ di 140 proiezioni e 123 nuovi progetti per un valore di 450 milioni di euro. E ancora, la presenza di nomi come Sergio Castellitto, Marco Giallini, Paolo Taviani e Alessandro D’Alatri. Sono i 5 giorni del Mia, il Mercato internazionale dell’audivisivo che si svolge quest’anno nella doppia veste fisica, a Roma, e in quella digitale, sulla piattaforma Mia Digital. Con imponenti misure anti-contagio, il Mia è il primo mercato del settore a livello mondiale a riaprire i battenti dopo il lockdown causato dalla pandemia. “È necessario continuare a investire nell’audiovisivo che sarà trainante rispetto alla crescita del Paese”, ha detto il ministro per i Beni e delle Attività culturali, Dario Franceschini, inaugurando la sesta edizione.

– MERCATO DEI LIBRI IN RIPRESA DOPO IL LOCKDOWN, DA -11% A -7%

Continua il recupero del mercato del libro in Italia dopo il lockdown. Le perdite rispetto al 2019 si riducono di altri quattro punti percentuali tra luglio e settembre, dal -11% al -7%, mentre a metà aprile il calo era del -20%. Settembre è il primo mese positivo rispetto al 2019 per librerie e store online, al netto invece della crescita di Amazon. E’ quanto emerge dal Rapporto sullo stato dell’editoria, aggiornato a settembre 2020, dell’Associazione Italiana Editori, presentato in streaming nel giorno d’apertura della Fiera del Libro di Francoforte che per la prima volta si svolge online fino al 18 ottobre. “Questi dati ci danno qualche motivo di speranza sulla capacità di tenuta del libro italiano, che si conferma la quarta editoria in Europa e la prima industria culturale del Paese”, ha detto il presidente dell’Aie, Ricardo Franco Levi.

– CONTINUA IL SOSTEGNO AL TURISMO, NOVITÀ SUL BONUS VACANZE

Il sostegno del Governo al settore del turismo, uno dei più colpiti dal Coronavirus, continuerà fino alla fine della crisi.
“Abbiamo erogato una serie di interventi in particolare per i lavoratori, dalla cassa integrazione alle indennità, in un settore che non aveva ammortizzatori sociali. E bisognerà continuare finchè prosegue la crisi”, ha spiegato il ministro dei Beni culturali e del Turismo, Dario Franceschini, che ha annunciato un’altra possibile novità sul Bonus vacanze: “Circa un milione di famiglie o di persone lo hanno ritirato, hanno il Bonus in tasca ma non lo spendono perchè stanno aspettando di capire come va la curva del contagio. Quindi, siccome vale fino al 31 dicembre, sto pensando di prorogare la validità del Bonus, in modo che chi lo ha ritirato possa continuare a usarlo anche nei primi mesi del 2021”.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»