Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

FOTO – VIDEO | ‘Carovana della prevenzione’ in 5 comuni del Lazio per combattere il tumore al seno

Raggi e Masetti presentano iniziativa: "Prevenzione nostra arma migliore"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print





Precedente
Successivo

ROMA – Susan G. Komen Italia e Città metropolitana di Roma Capitale insieme per promuovere la prevenzione. In occasione del Mese internazionale della prevenzione dei tumori del seno, la Carovana della prevenzione, con le sue tre unità mobili ad alta tecnologia offrirà consulenze specialistiche e indagini diagnostiche ad almeno 400 donne in 5 Comuni dell’ex Provincia capitolina – Monterotondo, Frascati, Montelanico, Castel Madama e Fiumicino – grazie alla collaborazione tra amministrazioni, operatori sanitari e associazioni locali di volontariato. A presentare le tappe romane della Carovana è stata stamattina a Palazzo Valentini la sindaca della Città metropolitana di Roma, Virginia Raggi, insieme alla vicesindaca Teresa Zotta e al professor Riccardo Masetti, presidente della Komen Italia.

LE TAPPE DELLA CAROVANA

La Carovana della prevenzione sarà a Monterotondo il 21 ottobre, a Frascati il 22, a Montelanico il 23, a Castel Madama il 24 e a Fiumicino il 25. Nell’ambito dell’iniziativa, inoltre, da oggi e per una settimana sia Palazzo Valentini che i Municipi dei Comuni aderenti saranno illuminati di rosa, mentre grazie alla collaborazione tra Città metropolitana e Civita Mostre e Musei, concessionario delle Domus di Palazzo Valentini, i visitatori delle Domus potranno sostenere con una donazione i progetti di Komen Italia volti a proteggere la salute delle donne.

RAGGI: “LA CAROVANA DELLA PREVENZIONE E’ UN’INIZIATIVA FONDAMENTALE”

Per Raggi “siamo qui a presentare un’iniziativa fondamentale, abbiamo voluto fortemente sposare il progetto di Komen Italia, la Carovana della prevenzione. I medici volontari di Komen viaggiano in tutta Italia con tre camion attrezzati per diagnosticare le patologie e promuovere la prevenzione del cancro. Abbiamo deciso di portare questi camion nei nostri Comuni – ci siamo concentrati su quelli che presentano un’incidenza maggiore di queste patologie e di persone hanno minore accesso alle cure tradizionali – perché la prevenzione è la prima strada per contrastare la malattia. Noi donne dobbiamo iniziare a volerci più bene e controllarci di più. Ricordo che i medici sono tutti volontari, e li ringraziamo per questo”.

I camper, ha sottolineato la sindaca metropolitana, “si fermeranno per un intera giornata in questi Comuni, quindi invitiamo tutte le donne a venire in piazza, perché soprattutto dopo i 40 anni diventa più impellente la necessità di controlli preventivi. Inoltre voglio ricordare che questi Comuni che hanno aderito sono guidati da cinque sindaci uomini, quindi ringraziamo tutti gli uomini che ci sostengono perché quando la malattia arriva non riguarda soltanto la donna, ma sconvolge tutta la famiglia. Ci vediamo in queste date in questi comuni, buona prevenzione a tutti”, il saluto di Raggi.

Per la vicesindaca Zotta “la prevenzione deve entrare a far parte della nostra quotidianità, non possono più essere corsi rischi oggi ormai evitabili che vanno a toccare tutto il nucleo familiare. Confido in una collaborazione sempre più forte e incessante con Komen Italia per aumentare sempre più il nostro impegno a incentivare corretti stili di vita da parte dei cittadini”.

MASETTO: “CON STILE DI VITA SANO, POSSIBILE EVITARE 1/3 DEI TUMORI”

Come ha spiegato Masetti, professore del Policlininico Gemelli e animatore delle iniziative di Komen Italia, “questo percorso è cominciato in maniera tiepida, quando la sindaca ha partecipato a una nostra Race for the cure, poi abbiamo deciso di fare qualcosa in più: abbiamo portato la prevenzione nelle scuole e nelle periferie romane”.

Ottobre, ha ricordato, “è il Mese della prevenzione del tumore al seno e abbiamo voluto mettere in campo qualcosa di ancora più concreto: un terzo dei tumori al seno potrebbe essere evitato con uno stile di vita più sano, ma ci sono più di 52mila nuovi casi all’anno. In ciascuna tappa la carovana offrirà mammografie, ecografie mammarie iniziative di prevenzione di oncologia ginecologica e ci saranno attività di formazione nelle scuole”, ha concluso il presidente di Komen Italia.

Il Mese della prevenzione si concluderà il 31 ottobre con l’inaugurazione del Centro Komen Italia di Terapie integrate in Oncologia al Policlinico universitario Agostino Gemelli IRCCS di Roma. L’associazione procederà anche all’ampliamento dello Spazio polifunzionale Donne al Centro, recentemente avviati nell’ospedale Bellaria di Bologna a supporto delle due Breast Unit cittadine. Sul sito internet prevenzione.komen.it sarà possibile consultare il programma di tutte le iniziative, consultare le ‘Linee guida della Prevenzione’, sostenere i progetti di collaborazione, aderire alla campagna e richiedere il ‘ribbon rosa’, simbolo di Komen Italia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»