Scontro tv tra Salvini e Renzi. Il leghista: “Conte Bis è colpa tua”, l’ex premier: “Rosichi”

Il faccia a faccia ospitato da Bruno Vespa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Matteo Renzi in abito blu e cravatta scura. Cosi’ il leader di Italia viva si presenta al faccia a faccia a Porta a Porta con Matteo Salvini.

Una mise nerazzurra che mal si concilia con la fede rossonera di Salvini. Il leader della Lega, a onor del vero, e’ vestito in maniera molto simile. Abito blu, camicia bianca, cravatta blu con losanghe in rilievo.

Post scriptum: anche Salvini e Vespa sono vestiti in maniera simile. Insomma, non troppa fantasia nell’abbigliamento.

Il confronto sarà trasmesso su Rai Uno alle 22.50.

SCAMBIO DI ACCUSE, SALVINI: A RENZI COLPA DEL GOVERNO, E LUI: ROSICHI

Iniziano le accuse tra Matteo Salvini e Matteo Renzi. E’ il leghista ad incalzare il leader di Italia viva, rivangando i fatti di questa estate, quando “Renzi in maniera geniale si e’ inventato un governo sotto il fungo per evitare queste elezioni. Ma io sono contento di essere qui stasera perche’ ho un’idea di Italia diversa da quella della sinistra”, dice.

Pronta la replica di Renzi: “Il colpo di sole da Papeete che ha preso il collega Salvini e’ evidente. E lo fa rosicare ancora adesso”, dice ricordandogli di aver “fatto una cosa che non ha ne’ capo ne’ coda”. In sottofondo si sente Salvini che sospira.

RENZI AMMETTE: IMABARAZZATO A VOTARE FIDUCIA E SALVINI: DOVEVAMO VOTARE

“Ero imbarazzato quando ho dovuto dare la fiducia al governo…”, ammette Matteo Renzi nel corso del confronto tv con Matteo Salvini a Porta a Porta.

Salvini coglie l’ammissione al volo: “Ma perche’ non potevano andare a votare come fanno tutti i paesi normali del mondo?”

I due leader hanno iniziato con uno stentato ‘lei’, sono passati in breve al ‘tu’. Quindi di nuovo al ‘lei’.

RENZI A SALVINI: IN 27 ANNI SOLO SPOT; IL LEGHISTA: TU AL 4%, IO AL 33

“Abbiamo fatto un’operazione perche’ il paese stava andando a carte quarantotto”, si difende Matteo Renzi.

L’accusa e’ aver fatto nascere il governo Conte: “Noi abbiamo il dovere di mettere in sicurezza il debito pubblico. Lei e’ 27 anni che fa politica, Salvini. Non ha portato a casa nessun risultato se non tanti spot”, dice Renzi.

Salvini replica coi “numeri, coi dati. Evidentemente se lui e’ al 4 per cento e io al 33 per cento vuol dire che gli italiani si sono accorti del mio lavoro. E lo apprezzano”.

RENZI A SALVINI: SEMPRE PER SAGRE, VAI A LAVORARE ALLA PRO LOCO

“Stare in spiaggia col figlio è legittimo, ma se sei un ministro non stai in piazza, stai nelle istituzioni. Conosci tutte le sagre del Paese, stai sempre a mangiare, hai uno stomaco d’amianto. Allora fai il presidente della pro loco…”, attacca Matteo Renzi.

SALVINI A VESPA: CON RENZI NON STIA SERENO…

“Io e Renzi siamo diversi- dice Salvini- Non mi interessa litigare con lui. Lui si inventa un governo dalla sera alla mattina. Dice ‘Bruno stai sereno’. E poi traaac. Fa un governo. Con me, invece, Bruno -Vespa – puo’ star sereno”.

VESPA A RENZI E SALVINI: FARE LA FESTA A CONTE, SU QUESTO SIETE D’ACCORDO

“Se c’e’ qualcosa che possiamo fare insieme, la facciamo. Per il resto siamo diversi”, dice Matteo Salvini a Matteo Renzi nel corso del confronto a Porta a Porta.

Dopo molte accuse i due cercano a stento un terreno di confronto: “Quando Salvini dice la verita’, io dico che ha ragione. Quando va a Trieste – dice Renzi- porti anche il mio di abbraccio, perche’ non c’e’ dolore che tenga di fronte al sacrificio di due poliziotti”.

Renzi affronta poi il tema delle politiche migratorie. “Aiutiamo davvero i migranti a casa loro. Facciamo un’operazione seria in Africa. Ma quando c’e’ una persona che rischia di morire in mare, io lo salvo”.

Salvini con sarcasmo: “Renzi e’ un genio incompreso. Ha fatto tutto, ha portato la pace nel mondo, il benessere e la crescita e ha fatto pure ricrescere i capelli, ma gli italiani non se ne sono accorti”, dice.

Conferma tuttavia la linea del rigore sugli sbarchi. “Aver dimezzato il numero dei morti significa aver avuto un atteggiamento di buon senso. E siccome gli italiani votano e han votato Lega- aggiunge Salvini- o sono tutti rimbambiti, oppure qualcosa di buono l’abbiamo fatta”.

Ma fare la festa a Conte e’ una delle poche cose su cui andate d’accordo… Li pungola Bruno Vespa. Renzi si smarca: “Non e’ vero”, dice subito.

LAPSUS DI RENZI, CITA MANUEL FANTONI… NAVE BATTENTE BANDIERA LIBERIANA

Manuel Fantoni fa capolino nel corso del confronto tra Matteo Renzi e Matteo Salvini a Porta a Porta.

Accade quando Renzi, per un lapsus, citando la Ocean Viking, dice “una nave battente bandiera liberiana”. Poi si corregge, “nigeriana… ehm… Norvegese”.

“E mi imbarcai su un cargo battente bandiera liberiana” e’ l’incipit dei racconti fatti da Fantoni, personaggio creato da Carlo Verdone, nel film Borotalco.

UN GIORNO RENZI E SALVINI ALLEATI? GLI INTERESSATI NEGANO

Ma prima o poi Matteo Salvini e Matteo Renzi si troveranno alleati? “No, no, no”, dice Salvini mentre scuote platealmente il capo, nel corso del confronto a Porta a Porta.

E Renzi: “Non facciamo scherzi. Abbiamo entrambi querelato per molto meno”.

RENZI: QUOTA 100 SARA’ CONFERMATA, ANCHE SE IO NON SONO D’ACCORDO

Matteo Renzi si ‘arrende’. “Temo che quota 100 verra’ confermata. Io sarei per non confermarla, ma temo che sara’ confermata”, dice nel corso del confronto con Matteo Salvini a Porta a Porta. Renzi spiega tuttavia perche’ ritiene che quota 100 non sia una misura giusta. “Mio zio ha 64 anni e fa il vigile. Con quota 100 andrebbe in pensione l’anno prossimo altrimenti dovrebbe aspettare un anno in piu’. Ecco se quelli come mio zio se ne vanno in pensione un anno e mezzo prima, portano via 4 miliardi nel 2019, 8 miliardi nel 2020 e 8 nel 2021. E’ ovvio che uno va volentieri in pensione, ma ‘sto giochino ci costa 20 miliardi in tre anni. E’ una cifra pazzesca. Preferire che fossero dati alle famiglie coi figli”, dice Renzi.

E conclude: “Quota 100 e’ soltanto uno spot di Salvini”. Il leader della Lega prende la parola “augurando lunga vita allo zio” di Renzi. “Saro’ a Firenze e gli offriro’ un caffe’. Ma non tutti sono fortunati come suo zio”, dice. Curiosita’: ma lo zio di Renzi, chi vota? “Vota destra moderata, e quindi non vota Salvini. Perche’ la destra moderata non vota Salvini”, conclude Renzi.

RENZI: CI VUOLE CORAGGIO A RIMETTERSI IN GIOCO

“Stavo tanto bene a fare il grande manipolatore dentro il Pd, ma ci vuole coraggio a rimettersi in gioco”. Così Matteo Renzi, ospite di Porta a porta, spiega il suo nuovo partito Italia Viva.

RENZI: SALVINI DA 27 ANNI MANIPOLA LA VERITÀ

“Sono 27 anni che Salvini è in politica, 27 anni che sacrifica e manipola la verità”. Così Matteo Renzi, ospite di Porta a porta.

RUSSIAGATE. SALVINI: CONTE CHIARISCA IN FRETTA, SONO PREOCCUPATO

“Non faccio processi a priori. Sicuramente il fatto che ‘Conte Giuseppi’ non risponda, smentisca se stesso… giocare coi servizi segreti, che sono il cuore della sicurezza del Paese, non fa bene a nessuno. Spero che chiarisca in fretta: i servizi segreti sono una cosa delicata”. Lo dice Matteo Salvini nel corso del confronto con Matteo Renzi a Porta a Porta. “Se qualcuno usa uno strumento dello stato per convenienza personale, io da cittadino sono preoccupato”, aggiunge.

SALVINI SFIDA CONTE: GIUSEPPI DOVE E QUANDO VUOI

Il prossimo confronto? “Con Giuseppi. Quando vuoi, dove vuoi, all’ora che vuoi sul canale che vuoi”. Cosi’ Matteo Salvini risponde ai giornalisti al termine del confronto con Matteo Renzi a Porta a Porta.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

15 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»