Tavarnelli rieletto alla guida di Aifi: “Ricominciamo insieme, subito ddl Lorenzin”

Mauro Tavarnelli è stato riconfermato presidente con 317 voti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

 


ROMA – Ricominciare. Anzi, “ricominciamo”. Perché è “insieme che ce la faremo“. Mauro Tavarnelli, rieletto per i prossimi tre anni presidente dell’AIFI, riparte dai progetti portati avanti nello scorso mandato. E che ora saranno completati. “Dobbiamo da subito continuare quello che stavamo facendo- ha detto al termine del Congresso che lo ha confermato alla guida dell’Associazione Italiana Fisioterapisti, con 317 voti-. Tutto ciò che abbiamo in essere va immediatamente ripreso, perché così possiamo veramente puntare allo sviluppo della fisioterapia, al miglioramento della scienza e delle condizioni di salute dei cittadini”.

Le impellenze sono diverse, ma una è immediata: “Portare a termine nel miglior modo possibile il Ddl 3868, cioè il disegno di legge Lorenzin (sulla riorganizzazione degli Ordini e delle professioni sanitarie, ndr) che sarà in discussione tra pochi giorni”. Poi sarà “fondamentale riprendere tutte quelle attività che possono portare all’affermazione della nostra professione e alla sua utilità sociale” ha aggiunto Tavarnelli. Il presidente rieletto, a conclusione del Congresso di Roma, ha quindi invitato tutti a una camminata “catartica” lungo l’Appia Antica. E da domani “parte una nuova avventura”.

di Edoardo Romagnoli, giornalista professionista

LEGGI ANCHEAifi, Mauro Tavarnelli riconfermato presidente

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»