NEWS:

Grande Fratello, nuovi ingressi e prima eliminazione: le anticipazioni della seconda puntata

Al televoto Vittorio, Lorenzo, Giuseppe, Anita e Samira

Pubblicato:15-09-2023 12:52
Ultimo aggiornamento:18-09-2023 09:48
Autore:

grande-fratello-2023 (1)
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – Grande attesa per la seconda puntata del Grande Fratello, che torna oggi, venerdì 15 settembre, in prima serata su Canale 5. A incuriosire gli spettatori sono i nuovi ingressi: abbiamo conosciuto infatti i primi 15 concorrenti, ma all’appello ne mancano altri 6.

LEGGI COSA È SUCCESSO NELLA PRIMA PUNTATA

I CONCORRENTI PIU’ CHIACCHIERATI

A catturare in particolare l’attenzione del pubblico è stata Giselda Torresan, operaia veneta amante della montagna, che poco prima di entrare nella casa ha cambiato la bio suo profilo Instagram (ecco perché). Ad alimentare ancora più il gossip poi la notizia delle sue dimissioni dall’azienda per cui lavorava, poco prima di varcare la porta rossa, “dettaglio” omesso durante la prima puntata del Gf.


A far discutere, in questo caso per le sue dichiarazioni infelici all’interno della casa, è stato anche Paolo Masella, macellaio romano per il quale ‘Napoli ha poca cultura’ e le ragazze che baciano al primo appuntamento non sono interessate a una storia seria.

I NUOVI INGRESSI DEL GRANDE FRATELLO

C’è ancora mistero intorno ai nuovi concorrenti che varcheranno la porta rossa questa sera, per ora Alfonso Signorini ha confermato solo il nome di Fiordaliso. Ci sarà anche un ospite che entrerà stasera: Giampiero Mughini.

LE NOMINATION

I più nominati della prima puntata, e quindi destinati al tugurio, sono stati Vittorio, Lorenzo e Giuseppe che però hanno potuto prendersi una rivincita, scegliendo due donne da portare con loro. Le prescelte sono Anita e Samira. I telespettatori con il televoto decideranno chi tra i 5 dovrà abbandonare la casa stasera, ma potranno anche decretare il loro preferito, che automaticamente sarà immune dalle nuove nomination.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it