hamburger menu

Europei di atletica, a Monaco è l’ora di Jacobs e Tamberi

All'Olympiastadion domani la qualificazione di 'Gimbo' alle 18.35 e la semifinale dei 100 poco dopo le 20, per conquistare la finale delle 22.15

Pubblicato:16-08-2022 12:34
Ultimo aggiornamento:16-08-2022 12:34
Canale: Sport
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Foto di FIDAL COLOMBO/FIDAL

ROMA – Non c’è più tempo per recuperare: è arrivato il giorno di Marcell Jacobs e Gianmarco Tamberi. I due ori olimpici di Tokyo 2020, reduci da diversi problemi fisici che hanno condizionato i Mondiali di Eugene, ci riprovano domani 16 agosto a Monaco, nella seconda giornata degli Europei di atletica. Tutto in una sera per il re di Tokyo dei 100 e della 4×100 (semifinale ed eventuale finale), turno di qualificazione per l’olimpionico dell’alto.

In ordine di orario, tocca prima a ‘Gimbo‘: alle 18.35 il trentenne marchigiano va in pedana per centrare l’accesso alla finale di giovedì, insieme agli altri azzurri Marco Fassinotti e Christian Falocchi. È richiesta la misura di 2,28 per il passaggio diretto, altrimenti, come al solito, bisogna restare tra i migliori dodici. Quando la qualificazione dell’alto sarà da poco terminata, o starà per terminare, sarà il momento di Jacobs nella semifinale dei 100 metri, dopo aver risparmiato un turno (le batterie di lunedì) alla luce del suo piazzamento tra i primi dodici delle liste stagionali.

Il primatista europeo sarà nella terza delle tre semifinali, alle 20.19, in quarta corsia, accanto al francese da 9.99 Meba Mickael Zeze (in quinta). Esentato dalle batterie anche l’altro sprinter azzurro Chituru Ali che sarà nella seconda semifinale (20.12) in quinta corsia, fianco a fianco con il leader continentale stagionale Reece Prescod (Gran Bretagna). Il meccanismo è quello classico dei due pass diretti più due tempi di ripescaggio. La finale è in programma due ore dopo: appuntamento alle 22.15 per decretare il più veloce d’Europa.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-16T12:34:42+02:00