Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Operai Whirlpool di Napoli occupano l’aeroporto di Capodichino: “Vogliamo lavorare”

whirlpool
I lavoratori della fabbrica di via Argine in protesta dopo la decisione dell'azienda di non accettare la cassa integrazione e avviare i licenziamenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Prosegue a Napoli la mobilitazione dei lavoratori della Whirlpool. Dopo aver bloccato le partenze dei voli dall’aeroporto di Capodichino, gli operai hanno lasciato lo scalo internazionale partenopeo muovendosi in corteo. Hanno quindi attuato un blocco stradale, ancora in corso, nei pressi di una rotonda da cui si accede alla tangenziale di Napoli.

I lavoratori hanno con sé striscioni e megafoni. Il coro unanime degli operai è “Noi vogliamo lavorare”.

LEGGI ANCHE: Whirlpool, i sindacati incontrano Draghi: “Premier chiamerà la multinazionale”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»