Sgombero a Primavalle, un’ex occupante racconta: “Nel 2003 abbiamo pagato 800 euro per entrare”

L'intervista a una cittadina romena che questa mattina ha abbandonato l'ex scuola Don Calabria, sgomberata, per essere trasferita nella struttura di accoglienza di Centocelle
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Ottocento euro. Questo il prezzo che abbiamo pagato a un certo signor Giovanni, un italiano, per venire a vivere qui”. A raccontarlo è una cittadina romena di 49 anni, che questa mattina ha abbandonato l’ex scuola Don Calabria, sgomberata nella zona di Primavalle, a Roma, per essere trasferita nella struttura di accoglienza di Centocelle. Lei per vivere pulisce le scale nei condomini, il marito è tuttofare, bravo nei lavori di muratura. La donna romena aspetta fuori dal cancello di quella che per 16 anni è stata la sua casa e racconta di come nel 2003 era riuscita ad entrare nell’occupazione di Primavalle: “Abbiamo dovuto pagare quei soldi. Ma non solo noi, tanti qui dentro hanno dovuto pagare per entrare“.

Chi era che pretendeva denaro per poter vivere nell’occupazione? “Erano quattro signori, tutti italiani. Però non tutti gli occupanti hanno pagato per entrare, non so perché. Noi sì e per una stanza sola con un bagno che abbiamo ristrutturato con i nostri soldi. Ora è tutto finito”. Sul domani restano i dubbi: “Ci portano nella struttura di Centocelle. Vediamo com’è e poi decidiamo cosa fare, se non ci piace ce ne andiamo. Dove? Non lo so”.

LEGGI ANCHE

VIDEO|Roma, sgombero all’ex scuola di via Cardinal Capranica. Salvini: “Nessuna tolleranza”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

15 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»