Orrore a San Gennaro Vesuviano, uomo lancia la figlia di sedici mesi dal secondo piano e la uccide

L'uomo, 35 anni, si è poi buttato giù E' ricoverato in gravi condizioni al Cardarelli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Si chiamava Ginevra Narciso la bimba di 16 mesi morta a San Gennaro Vesuviano, in provincia di Napoli, dopo un volo dal balcone al secondo piano di un palazzo in via Cozzolino al civico 117. A quanto si apprende, il padre, Salvatore Narciso di 35 anni, che avrebbe tentato il suicidio dopo aver lanciato dal balcone la piccola, si trova ora in una sala operatoria dell’ospedale Cardarelli di Napoli per una delicata operazione alla colonna vertebrale ma non è in pericolo di vita. L’uomo è sempre rimasto cosciente ma non ha fornito alcuna spiegazione.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

15 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»