Siri presenta la flat tax al tavolo con i sindacati. M5s: “Non è un incontro di governo”

Il fedelissimo del ministro dell'Interno Matteo Salvini ha dato come obiettivo "portare nelle tasche degli italiani 12-13 miliardi di euro"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’obiettivo del governo è “la flat tax con unica deduzione fiscale, vogliamo portare al 15% l’aliquota fino a 55 mila euro di reddito”.  A dirlo è Armando Siri, ex sottosegretario indagato per corruzione,  in qualità di responsabile economico della Lega, al tavolo con le parti sociali, secondo quanto riferito da fonti presenti all’incontro a cui partecipano oltre 40 sigle.

LEGGI ANCHE Salvini: “Inizia percorso sulla manovra, non mi sostituisco a Conte”

Per Siri “ci saranno benefici per 20 milioni di famiglie e 40 milioni di contribuenti e ci sarà un grande impulso ai consumi e risparmi di 3.500 euro per una famiglie monoreddito con un figlio”.

L’intenzione dell’esecutivo, osserva ancora Siri, “è portare nelle tasche degli italiani 12-13 miliardi di euro” e assicura: “Nessuno perderà un centesimo, nessuno pagherà più rispetto a quanto paga già”.

“La presenza di Siri all’incontro con i sindacati? Dimostra che è un incontro politico, non di governo. Quindi scevro da ogni carattere istituzionale”, riferiscono fonti M5S.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»