Salute, Villani (Sip): “Politica sia più attenta a età pediatrica”

Il presidente di Sip invita a non disperdere il patrimonio che si è accumulato grazie all'esperienza Covid legata ai bambini, "dagli aspetti banali dell'igiene personale al saper sfruttare il tempo nell'arco della giornata"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

https://vimeo.com/429259929

ROMA – “E’ importante che la sensibilità espressa durante la pandemia dal mondo della pediatria e da chi si occupa di bambini in Tv venga assunta anche dalla politica. I politici devono, infatti, farsi carico di una maggiore attenzione nei confronti della fascia d’età pediatrica“. Lo dichiara Alberto Villani, presidente della Società italiana di pediatria(Sip), che su Rai 2, nell’ultima puntata del programma ‘Diario di casa’, lancia un monito alla politica per il bene dei più piccoli ed evidenzia gli aspetti positivi emersi in questo periodo di emergenza pandemia.

I genitori– spiega il pediatra- hanno scoperto di più i propri figli stando insieme a loro. Noi pediatri, attraverso questa trasmissione, abbiamo avuto modo di dialogare con i bambini di tutte le età e di insegnargli molte cose. Questo è un patrimonio che dobbiamo conservare, dagli aspetti banali dell’igiene personale al saper sfruttare il tempo nell’arco della giornata”. La Sip offre il suo contributo specialistico all’interno dello sportello clinico ‘IdO con voi’, promosso dall’Istituto di Ortofonologia nell’ambito della task force del ministero dell’Istruzione di aiuto e sostegno a docenti, genitori e studenti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»