Brasile. Figurine mondiali, quanto mi costate: è boom di scambi

Fioriscono e si moltiplicano in Brasile i "pontos de troca", luoghi per scambiarsi le figurine dei mondiali in tempi di ristrettezze economiche
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Fioriscono e si moltiplicano in Brasile i “pontos de troca”, i luoghi dove si scambiano le figurine, frequentati ora da collezionisti dell’album dei Mondiali di Russia sempre più alle prese con ristrettezze economiche.

Secondo quotidiani e portali di informazione locali, i “pontos” si incontrano di continuo nei centri commerciali o accanto alle edicole, in giorni e orari definiti, concordati perlopiù sui social network. A volte, riferiva il portale ‘Veja’ prima del fischio d’inizio di Russia 2018, gli scambi si fanno in seminterrati o in aree condominiali.

Il moltiplicarsi dei “pontos de troca” sarebbe dovuto all’aumento del costo delle figurine, con un bustina di cinque sticker in vendita ormai a due reais, circa 43 centesimi di euro. In teoria, se non capitassero doppioni, per completare l’album basterebbero 274 reais, circa 62 euro. Secondo i calcoli delle probabilità degli economisti, però, di reais ne servirebbero almeno 2000. Troppi, in anni di recessione o comunque di difficoltà economiche per il Brasile: secondo l’Istituto di statistica nazionale, anche nella “ricca” San Paolo uno stipendio mensile non supera in media i 1712 reais.

Leggi anche:

Mondiali di calcio, ecco la nuova collezione Panini “2018 FIFA World Cup Russia Adrenalyn XL”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»