hamburger menu

Con ‘Donacibo’ in scuole Vda raccolte 7 tonnellate di alimenti

Coinvolti 73 plessi in tutta la regione

(DIRE – Notiziario Sanità e Politiche sociali) Aosta, 15 mag. – Come ogni primavera, da più di 10 anni, in Valle d’Aosta è tornata la raccolta alimentare nelle scuole chiamata “Donacibo” e promossa in tutt’Italia dalla Federazione nazionale dei Banchi di solidarietà; in Valle è stata organizzata dall’associazione Banco alimentare. Negli anni scorsi, il Donacibo “significava per la nostra realtà valdostana circa il 10% del fabbisogno annuale” del Banco, spiega il direttore Emilio Roda. Quest’anno, il raccolto è stato di 6.910 chilogrammi di derrate alimentare, in linea con quello degli ultimi anni. Nell’edizione 2022, sono stati coinvolti 73 plessi scolastici, per un totale di cira 8.000 ragazzi dalla scuola materna al liceo.

“Anche quest’anno, l’emergenza Covid-19, ci ha costretto a non poter programmare la stessa settimana per tutte le scuole- aggiunge Roda- ma ogni plesso, nel periodo tra i primi di marzo e il 30 aprile, ha potuto scegliere i giorni, la settimana o anche più settimane per organizzare il Donacibo”.

Nel periodo scelto gli studenti, le loro famiglie, il personale docente e non docente sono stati invitati a portare a scuola e mettere nelle apposite scatole generi alimentari di prima necessità a lunga conservazione, possibilmente con il termine di consumo consigliato non inferiore ad uno o due mesi dalla data di acquisto.

Il Banco, che ha un magazzino a Saint-Christophe, ha necessità per i bisognosi di tonno in scatola, pelati, legumi, olio, latte a lunga conservazione, marmellata, caffè e surrogati, biscotti e prodotti per la prima colazione. “Commossi e grati per tutto ciò i volontari ringraziano e si fanno garanti del buon uso di tutto quanto è stato donato”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-15T11:51:03+02:00