Tg Lazio, edizione del 15 maggio 2020

Ecco i titoli del Tg Lazio dell'edizione di oggi:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CORONAVIRUS, NEL LAZIO 18 NUOVI CASI: DATO PIÙ BASSO DA 10 MARZO

Nel Lazio sono 18 i nuovi casi di positivita’ al coronavirus, 5 i decessi, e 72 guariti. I numeri odierni sono emersi durante la videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 alla presenza dell’assessore regionale alla Sanita’, Alessio D’Amato secondo il quale quello odierno è “il dato più basso dal 10 marzo con un trend allo 0,2%. Il modello Lazio che stiamo mettendo in campo attraverso l’integrazione dei test sierologici e i tamponi- ha spiegato D’Amato- ci consente di andare a scovare uno per uno gli eventuali asintomatici presenti sul territorio. Nelle ultime 24h uno a Viterbo e uno al San Camillo”.

CORONAVIRUS, AL VIA TEST SIEROLOGICO SU 9MILA OPERATORI ASL RM 1

È iniziato questa mattina, all’ospedale Santo Spirito di Roma, il test sierologico sugli oltre 9mila operatori dell’Asl Roma 1. Il programma si svolgera’ nell’arco di quattro settimane e coinvolgera’ medici, pediatri, specialisti, oltre al personale amministrativo e delle ditte che lavorano per l’Asl. Il test sierologico viene effettuato con un prelievo venoso e mira a individuare gli anticorpi. In caso di positivita’ al Covid-19, l’operatore sara’ messo in isolamento e gli sara’ eseguito un tampone. “Abbiamo previsto dei centri prelievi espressamente dedicati- ha detto il direttore generale dell’Asl Roma 1, Angelo Tanese- saranno complessivamente oltre 9mila i prelievi venosi che andremo a fare, con le analisi elaborate nel laboratorio dell’ospedale San Filippo Neri”.

SANT’EGIDIO: PER 61% STUDENTI PRIMARIA NO DIDATTICA A DISTANZA

Il 61% degli studenti romani tra i 6 e i 10 anni non ha usufruito della didattica a distanza. Lo ha fatto sapere il presidente della comunità di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo, presentando un’indagine svolta su 800 studenti capitolini. Numeri allarmanti che, secondo Impagliazzo, “fanno aumentare il divario tra i bambini di serie A e quelli di serie B. Per questo- ha spiegato ancora il presidente della Comunità- lanciamo un appello alle istituzioni affinchè vengano aperti spazi per dar modo a questi studenti di recuperare almeno in parte il diritto allo studio che è stato loro negato”.

MUSICA, MORTO EZIO BOSSO CITTADINO ONORARIO ROMA

Si è spento oggi all’età di 48 anni il pianista e compositore Ezio Bosso, da tempo affetto da una malattia neurodegenerativa. La sua morte ha colpito il mondo della musica, dello spettacolo ma non solo: a ricordarlo anche le istituzioni, tra cui il comune di Roma che il 20 giugno 2019 gli conferì la cittadinanza onoraria durante una cerimonia in Campidoglio, alla presenza della sindaca Virginia Raggi. “Un onore conferirgli cittadinanza onoraria- ha detto la prima cittadina- Tutta la citta’ si stringe ai suoi cari e a chi ha amato la sua musica. Lo ricorderemo per sempre”.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»