Giornale radio sociale, edizione del 15 maggio 2020

Approfondimenti e notizie sul sociale www.giornaleradiosociale.it
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ECONOMIA – Si riparte. Soddisfazione del Forum nazionale terzo settore per il Decreto rilancio varato dal governo. Rifinanziato per 100 milioni di euro il fondo per le attività delle associazioni, risorse specifiche per aiutare nel post emergenza il Terzo settore del Mezzogiorno, ulteriori finanziamenti per interventi di contrasto alla povertà educativa nelle Regioni del Sud.

SPORT – Race for the cure. Domenica la corsa diventa una maratona live sui social. Il servizio di Elena Fiorani.

La più grande manifestazione per la prevenzione e la lotta ai tumori del seno, quest’anno si correrà sui social media. Il coronavirus, infatti, ha fermato la 21^ edizione della Race di Roma organizzata da Komen Italia, ma la maratona di sensibilizzazione e raccolta fondi si svolgerà lo stesso, in modo virtuale, per impedire che a correre siano solo i tumori. Infatti, i dati del policlinico Gemelli di Roma ci dicono che nei prossimi 12 mesi, oltre 2 milioni di donne nel mondo riceveranno questa diagnosi e più di 600.000 perderanno la vita. Anche quest’anno durante la maratona virtuale sarà possibile effettuare una donazione libera o acquistare i gadget sul sito www.komenitalia.it. Nel corso della diretta un importante spazio sarà dedicato al confronto tra medici e donne, che convivono con la malattia o l’hanno sconfitta.

SOCIETA’ – Allarme mafie. Sos impresa insieme alle commissioni antimafia di Regione Lombardia e Comune di Milano lanciano l’allarme: “Il lockdown potrebbe rivelarsi un affare colossale per la criminalità organizzata”. Con la crisi in atto sarà più facile convincere gli imprenditori a cedere la propria attività o ad accettare soldi in prestito. Ma quelli che denunciano sono ancora troppo pochi.

INTERNAZIONALE – Non tagliate la cooperazione. Il Ministero degli Affari Esteri non metta in sofferenza i programmi di aiuto umanitario e sviluppo per il contrasto al Covid-19. Lo affermano le Organizzazioni della società civile di cooperazione allo sviluppo e solidarietà internazionale rappresentate dall’Associazione Ong Italiane (AOI), CINI e Link2007, chiedendo supporto e fondi per portare avanti efficacemente e con serenità progetti e interventi.

DIRITTI – Un piano straordinario. “Per la prima volta dall’avvio della crisi, i diritti dei bambini sono considerati nel Decreto Rilancio che accoglie alcune delle nostre richieste”. Lo ha dichiarato Raffaella Milano, Direttrice dei Programmi Italia-Europa di Save the Children. “Per dare concretezza e operatività alle prime misure previste – ha spiegato – ribadiamo tuttavia l’importanza di definire un piano straordinario organico per l’infanzia e l’adolescenza”. In piena pandemia l’associazione ha continuato a fornire i propri servizi.

CULTURA – Grandi storie in piccoli spazi. Si chiama così il progetto di Auser Terni che racconta testimonianze di vita ai tempi del Covid, raccogliendo via mail o al telefono, storie, poesie, ricette, uno spaccato dell’emergenza o ricordi del passato, che diventeranno un libro. Memoria storica di una quotidianità che, grazie a tanti volontari, ha comunque regalato la speranza. Per partecipare basta scrivere una mail [email protected]

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

15 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»