Francia, Macron sceglie il primo ministro: è il conservatore Edouard Philippe

Macron nomina Philippe, "Juppeista della prima ora". Protesta la sinistra
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Juppeista della prima ora“. Cosi’ il quotidiano ‘Liberation’ definisce Edouard Philippe, nuovo Primo ministro del governo Macron. L’annuncio e’ stato dato in conferenza stampa all’Eliseo poco fa, dal segretario generale Alexis Kohler, con tre ore di ritardo sulla tabella di marcia.

Avvocato, deputato e sindaco della citta’ di Havre, Philippe ha 46 anni e conosce Macron dal 2011. Ha militato due anni nel Partito socialista per poi passare nel 2002 all’Unione per il movimento popolare (Ump), che ha fondato insieme ad Alain Juppe’. Nell’area del centrodestra e’ di orientamento conservatore, liberale e cristiano. Per Juppe’ si e’ occupato anche della campagna alle primarie, per poi seguire il vincitore, Francois Fillon.

“E’ uno di quelli che corrispondono piu’ chiaramente al profilo scelto da Macron. Esperienza parlamentare accanto a competenze e qualita’ riconosciute“, ha detto il portavoce del presidente, Benjamin Griveaux.


PHILIPPE: SONO UOMO DI DESTRA, NON È UN SEGRETO

Voi siete un uomo di sinistra, e io un uomo di destra. E questo non sorprende nessuno. Ma sono convinto che dobbiamo servire l’interesse generale dei cittadini”. Ha detto questo Edouard Philippe al premier uscente Bernard Cazeneuve, durante la cerimonia del passaggio delle consegne nel Comune di Matignon.

“Voi siete stato un premier esemplare”, ha aggiunto ringraziando il lavoro svolto dal suo predecessore, senza tuttavia risparmiare una parola anche per il suo mentore Alain Juppe’, “da cui ho imparato tanto”.


LE PROTESTE DELLA SINISTRA: MACRON INCORPORA LA DESTRA

“Con un primo ministro di destra, il parlamento ha bisogno di sinistra!”. Questo il tweet di Jean-Christophe Cambadelis, il segretario del Partito socialista, in risposta alla notizia della nomina di Edouard Philippe, un esponente della destra, alla carica di premier del nuovo esecutivo del presidente francese Emmanuel Macron.

Dello stesso tenore anche il commento di Jean-Luc Melenchon. Il leader de ‘La France Insoumise’ afferma che “La destra viene incorporata” nel nuovo governo del presidente Emmanuel Macron.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»