Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Terremoto, Martina: “Sette milioni a 1300 aziende agricole colpite dal sisma”

Il ministro all'Agricoltura ribadisce la vicinanza alle Marche e alle aree colpite dal sisma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Camerino (Macerata) – “A 1.300 aziende agricole marchigiane 7 milioni di euro per il mancato reddito”. Il ministro all’Agricoltura Maurizio Martina, oggi a Camerino (Macerata) per la presentazione del progetto di collaborazione tra l’Università di Camerino e l’azienda Fileni, ha illustrato il lavoro portato avanti dal suo ministero sul fronte del sostegno alle aziende colpite dal sisma.

“Noi stiamo pagando quei contributi straordinari per il mancato reddito: si tratta di 7 milioni di euro per 1.300 aziende nelle Marche- spiega Martina-. Noi possiamo contribuire in primis con queste misure straordinarie per colmare il mancato reddito dei mesi scorsi. Più in generale stiamo lavorando, accanto alle istituzioni a cominciare proprio dalla Regione, per il tema più delicato della ricostruzione e dell’uscita dall’emergenza. Bisogna andare avanti con grande tenacia e impegno. C’è ancora tanto lavoro da fare ma passo dopo passo stiamo mettendo in campo azioni per la salvaguardia dell’esperienza agricola marchigiana”.

LEGGI ANCHE Gli studenti creano un sito per adottare gli animali colpiti dal terremoto

Altro tema che sta rallentando l’uscita dall’emergenza terremoto è quello della burocrazia. Lacci e lacciuoli che ostacolano anche l’erogazione di risorse già stanziate. “Il tema di semplificare il più possibile e di costruire tutti gli elementi di controllo e di valutazione necessari alla trasparenza e alla massima informazione è un tema aperto da sempre- premette Martina-. Noi dobbiamo confermare l’impegno a lavorare sul tema insieme alle istituzioni tutte e a fare sempre meglio. Questo lavoro non si fa con una norma sola o con un provvedimento solo ma si fa nel lavoro quotidiano e nella sinergia massima possibile tra istituzioni. E anche nel rapporto pubblico-privato”.

Il ministro all’Agricoltura ribadisce la vicinanza alle Marche e alle aree colpite dal sisma. “La semplificazione è una sfida per tutti– continua-. L’importante è non abbassare l’attenzione e non abbassare il livello di tensione a fare bene e a fare meglio. Il Governo c’è. Non ha mai mancato questo impegno e se anche oggi siamo qui è per ribadire ancora una volta che sulla ricostruzione e la prospettiva di questi territori ci giochiamo un pezzo fondamentale di futuro del paese”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»