Operaio dell’ex Ilva licenziato, Codacons presenta un esposto contro ArcelorMittal

arcelorMittal
Riccardo Cristello aveva condiviso un post sui social che invitava a seguire la fiction con Sabrina Ferilli 'Svegliati amore mio'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – Il Codacons ha presentato un esposto contro ArcelorMittal sul caso di Riccardo Cristello, l’operaio licenziato dopo aver condiviso un post sui social che invitava a seguire la fiction ‘Svegliati amore mio’. L’associazione si è rivolta alla procura ionica per possibili fattispecie di violenza privata e violazione delle regole costituzionali.

LEGGI ANCHE: Ex ilva, operaio licenziato dopo invito a vedere fiction di Canale 5

“Si è appreso del licenziamento del lavoratore reo di avere condiviso sul proprio profilo social Facebook, chiuso e non pubblico e visibile solo a 400 persone e senza neanche un commento personale, uno screenshot che invitava a seguire la fiction con Sabrina Ferilli che rappresenterebbe una realtà simile a quella di Taranto ma che non ha alcun riferimento alla suddetta città, né tanto meno ad ArcelorMittal – scrive il Codacons nell’esposto – Arcelormittal si sarebbe resa protagonista di un gravissimo attacco alla democrazia e in particolare alla libertà di opinione ed espressione, calpestando il sacrosanto diritto a manifestare il proprio pensiero sancito non solo dalla Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, ma anche dall’articolo 21 della Costituzione Italiana, con una violenza privata e un esercizio arbitrario delle proprie ragioni, oltre che con violazione del diritto alla riservatezza e di corrispondenza privata per avere divulgato a terzi informazioni relative ad un profilo Facebook chiuso e non pubblico”.

L’associazione ha chiesto alla magistratura di aprire una indagine sulla scandalosa vicenda, accertando il comportamento dell’azienda e possibili fattispecie penalmente rilevanti.

LEGGI ANCHE: Ex Ilva, operaio licenziato per post fb: “Mi ha chiamato Sabrina Ferilli, pronta ad aiutarmi”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»