Via dall’Afghanistan: da maggio ritiro delle truppe Nato

militari_ pixabay
Il ritiro totale delle truppe dovrebbe concludersi l'11 settembre, data simbolo che segnerà il 20esimo anniversario dell’attacco alle Torri gemelle
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

di Alessio Pisanò

BRUXELLES – Dal primo maggio, tutte le truppe del contingente Nato, dunque anche quelle italiane, lasceranno il territorio afghano, “una decisione storica dopo 20 anni di missione”. Queste le parole del ministro degli Affari esteri e della cooperazione italiano, Luigi Di Maio, a seguito della riunione ristretta tra i ministri degli Esteri di Stati Uniti, Italia, Turchia, Germania e Gran Bretagna in sede Nato, a cui ha preso parte anche il Segretario di Stato Usa, Antony Blinken.

La fine dell’operazione e dunque il “totale ritiro del contingente Nato in Afghanistan”, ha detto di Maio, “dovrebbe avvenire entro l’11 settembre”, data simbolo che segnerà il 20esimo anniversario dell’attacco alle Torri gemelle. Nonostante il ritiro dal territorio, “continueremo a sostenere il popolo afghano”, ha concluso il ministro, “con la cooperazione allo sviluppo e diversi progetti che aiutano le scuole, i diritti umani e lo sviluppo economico”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»