Coronavirus, la Guardia di Finanza in regione Lombardia per l’inchiesta sulle Rsa

Le verifiche- tuttora in corso- riguarderebbero le inchieste su Pio Albergo Trivulzio e la gestione delle Rsa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – La Guardia di Finanza in Regione Lombardia. Le verifiche- tuttora in corso- riguarderebbero le inchieste su Pio Albergo Trivulzio e la gestione delle Rsa, inchieste avviate dalla Procura di Milano e da altre procure della regione.

M5S: LA GIUNTA COLLABORI

“Mi auguro che dalla Giunta regionale ci sia piena e totale collaborazione con le forze dell’ordine che stanno facendo opportune verifiche su quello che e’ successo nei ricoveri per anziani”. Cosi’ Marco Fumagalli, capogruppo del M5S Lombardia, che commenta l’ispezione mattutina della Guardia di Finanza a Palazzo Lombardia per verifiche circa la situazione del Pio Albergo Trivulzio e delle Rsa in generale all’interno della gestione dell’epidemia covid19 sul territorio.

Per Fumagalli ora “e’ d’obbligo, nell’interesse dei lombardi, fare totale chiarezza e trasparenza sulla correttezza delle azioni della Regione per far fronte all’emergenza”.

Il capogruppo grillino sottolinea infatti come “solo ieri il capogruppo della Lega al Pirellone Anelli si diceva stufo degli ispettori dello Stato. Mi auguro che si ricreda, i controlli in un momento cosi’ drammatico sono sinonimo di maggiori garanzie per i cittadini”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»