Morto Franco Lauro, storico giornalista sportivo della Rai

Franco Lauro
ROMA -E' morto per un infarto Franco Lauro, storico giornalista
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA -E’ morto per un infarto Franco Lauro, storico giornalista sportivo della Rai. Aveva 58 anni. Con la sua voce ha raccontato le Olimpiadi, più volte, ma soprattutto il basket. Fu anche conduttore, nel 2003, de ‘La domenica sportiva’.

“Hai raccontato lo sport nella sua dimensione universale, distinguendoti per la competenza a cinque cerchi ma anche per l’infinita passione con cui hai seguito il movimento di base. Sei stato un professionista gentiluomo. Ci mancherai, Franco!”, ha scritto su Twitter il presidente del Coni, Giovanni Malagò.

“Sono profondamente dispiaciuto per l’improvvisa scomparsa di Franco Lauro. 58 anni, molti dei quali passati in Rai. Giornalista sportivo tra i più preparati, mi ha molto colpito la sua attenzione allo sport di base. Perché come lui stesso ha affermato solo una settimana fa: ‘Il calcio è il romanzo popolare più amato dagli italiani. Tutelare la base del calcio è importante, significa tutelare tutto. Non si può pensare solo al vertice e alla Serie A. Se noi facciamo morire il calcio dilettantistico, la Serie C, il calcio femminile, noi facciamo un danno a tutto il movimento'”, ha scritto su Facebook il ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora.

La scomparsa “prematura di Franco Lauro, volto noto di Raisport e appassionato conduttore e giornalista, lascia un grande vuoto per il servizio pubblico radiotelevisivo nazionale. La sua lunga carriera giornalistica trentennale, e le sue grandi qualità, lo avevano portato a collezionare importanti esperienze lavorative in Rai, commentatore di punta di Olimpiadi, mondiali di calcio ed Europei. Con la sua scomparsa il mondo del giornalismo perde un professionista esemplare e attento. Ai familiari va tutto il nostro cordoglio”.
Così in una nota i deputati e i senatori del MoVimento 5 Stelle in commissione di Vigilanza Rai.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»