In Basilicata chiude anche la scuola dell’infanzia

Chiuse le scuole di ogni ordine e grado in tutta la regione fino al 27 marzo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – Da domani al 27 marzo in Basilicata rimarranno chiuse anche le scuole dell’infanzia, ad eccezione degli asili nido. È quanto ha precisato alla Dire l’ufficio stampa della giunta regionale.

TUTTE LE SCUOLE IN DAD

Restano chiuse in Basilicata le scuole di ogni ordine e grado da domani martedì 16 marzo a sabato 27. Lo ha reso noto la Regione al termine dell’unità di crisi alla presenza di tutte le figure istituzionali operanti sul territorio. La didattica a distanza era stata già attivata in regione a seguito del passaggio in zona rossa con decreto ministeriale delle scorso 27 febbraio, in scadenza oggi 15 marzo. La decisione di estendere la dad nonostante il passaggio in zona arancione e’ stata assunta a seguito della comunicazione dei dati sui contagi da parte del direttore del dipartimento della Salute, Ernesto Esposito, preoccupato per le tendenze incrementali di positivi e ricoveri, nonostante il tasso di riempimento delle terapie intensive sia nettamente migliore della media nazionale. Tali dati hanno spinto l’unità di crisi a immaginare ulteriori restrizioni – rispetto alla zona arancione – su base locale, in particolar modo per quanto riguarda le strutture scolastiche. La misura, condivisa dall’unità di crisi, si innesta in un cronoprogramma della campagna vaccinale che prevede la vaccinazione di tutto il personale scolastico entro Pasqua.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»