Tg Lazio, edizione del 15 marzo 2021

Tanti negozi chiusi e posti di blocco delle forze dell'ordine per i controlli nelle strade non proprio deserte di Roma, il centrosinistra e il M5s insieme nel Lazio fino al 2023 tra le notizie dell'edizione di oggi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

COVID, ROMA NON SI SVUOTA NEL PRIMO GIORNO DI ZONA ROSSA

Tanti negozi chiusi e posti di blocco delle forze dell’ordine per i controlli nelle strade non proprio deserte di Roma. La Capitale non ha mostrato l’aspetto della città svuotata nel primo dei quindici giorni di zona rossa nel Lazio. Le persone hanno fatto regolarmente la spesa senza creare file davanti a supermercati, mercati e farmacie, tra i pochi esercizi commerciali autorizzati a restare aperti. Gli autobus hanno girato semivuoti come conseguenza dello smartworking per tanti lavoratori e la didattica a distanza per tutti gli studenti.

COVID, D’AMATO: IN 2 SETTIMANE RT NEL LAZIO TORNERÀ SOTTO SOGLIA

Due settimane in zona rossa saranno “ampiamente sufficienti” per fare tornare sotto soglia l’indice di trasmissione del Covid nel Lazio. La rassicurazione per i cittadini della regione, da oggi oggetto di misure ancora più restrittive, è arrivata dall’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato. L’esponente della giunta Zingaretti ha anche chiarito che sono state “poche” le cancellazioni delle prenotazioni per la somministrazione del vaccino Astrazeneca, dopo i sequestri di questo tipo di siero avvenuti in tutta Italia.

ROMA, SCOPERTI ALTRI FURTI DELLA “BANDA LOCKDOWN”: 6 ARRESTI

Associazione per delinquere, furto in danno di esercizi commerciali ed estorsione. Sono i reati contestati dalla Procura di Velletri ai sei componenti della cosiddetta “Banda Lockdown” arrestati questa mattina dai Carabinieri. Le manette sono scattate dopo che gli investigatori hanno scoperto altri 6 furti per oltre 100mila euro in alcuni esercizi commerciali della provincia di Roma, attribuibili al sodalizio criminale. Gli autori dei “colpi”, tutti di origine sinti, erano già stati arrestati nella primavera del 2020 per altri 6 reati dello stesso tipo.

LAZIO, ZINGARETTI UFFICIALIZZA IN CONSIGLIO PATTO CON M5S

Il centrosinistra e il Movimento 5 Stelle insieme nel Lazio fino al 2023. Il governatore Nicola Zingaretti ha ufficializzato in Consiglio regionale il “patto di fine legislatura” tre giorni dopo avere presentato la nuova Giunta, che ha visto gli ingressi delle pentastellate Roberta Lombardi e Valentina Corrado. “Le forze che hanno aderito a questo progetto resteranno distinte e ognuna con la propria identità- ha spiegato il presidente della Regione- Ma si sono unite in una missione comune: trasformare il Lazio in una grande regione europea dello sviluppo e dell’innovazione”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»