Covid, l’Aifa sospende il vaccino AstraZeneca in tutta Italia

La decisione è stata presa "in via del tutto precauzionale e temporanea", rende noto l'Aifa in un comunicato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha sospeso le somministrazioni di vaccino Astrazeneca in tutta Italia.

LA NOTA

“L’Aifa ha deciso di estendere in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell’Ema, il divieto di utilizzo del vaccino AstraZeneca Covid-19 su tutto il territorio nazionale. Tale decisione è stata assunta in linea con analoghi provvedimenti adottati da altri Paese europei”. È quanto si legge in una nota di Aifa. “Ulteriori approfondimenti- prosegue la nota- sono attualmente in corso”. L’Aifa, in coordinamento con EMA e gli altri Paesi europei, valuterà “congiuntamente tutti gli eventi che sono stati segnalati a seguito della vaccinazione”. L’Aifa renderà nota “tempestivamente ogni ulteriore informazione che dovesse rendersi disponibile, incluse le ulteriori modalità di completamento del ciclo vaccinale per coloro che hanno già ricevuto la prima dose“, conclude la nota.

LEGGI ANCHE: Agenzia europea per i medicinali: “Nessun rischio evidente da AstraZeneca” AstraZeneca, Crisanti: “Associazione con eventi avversi è temporale”

Pochi minuti dopo la diffusione del comunicato, il sito web dell’Aifa è diventato irraggiungibile dagli utenti, verosimilmente per il gran numero di richieste di accesso.

LEGGI ANCHE: Attacco all’Istituto superiore di sanità: ignoti danno fuoco al portone

SPERANZA: “FIDUCIA CHE EMA CHIARISCA TUTTO PRESTO

“Le scelte compiute e condivise oggi dai principali Paesi europei su Astrazeneca sono state assunte esclusivamente in via precauzionale in attesa della prossima decisiva riunione di Ema. Abbiamo fiducia che già nelle prossime ore l’agenzia europea possa chiarire definitivamente la questione”, ha scritto in una nota il ministro della Salute, Roberto Speranza

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»