Dig.Eat, dopo l’evento arriva la rivista con 10 contenuti inediti

computer
Ventiquattro pagine per rivivere alcuni passaggi della più grande staffetta sul digitale mai realizzata in Italia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Riparte il piano Educazione Digitale del Dig.Eat 2021 con la diffusione di una rivista dedicata al meglio del programma andato in onda tra il 18 gennaio e il 12 febbraio, e a 10 contenuti inediti realizzati appositamente per vivere un post evento. Per ‘rompere gli incantesimi del digitale’ questa volta ANORC propone un prodotto editoriale realizzato dal connubio di scrittura giornalistica e video educativi, ai quali si ha accesso cliccando il link o inquadrando il QR code.
Ventiquattro pagine (scarica il magazine clicca qui) per rivivere alcuni passaggi della più grande staffetta sul digitale mai realizzata in Italia alla quale hanno preso parte manager del privato e della Pubblica amministrazione, docenti, giornalisti ed esperti del settore; ma anche per avere un assaggio di quello che sarà ‘un Netflix dell’educazione civica digitale’ come lo definiscono gli organizzatori. Perché i promotori del Dig.Eat, ANORC e Digital & Law Department trasformeranno la piattaforma creata ad hoc per l’evento in un servizio di video on demand dove attingere a un palinsesto trasversale, capace di toccare tutti gli argomenti più attuali legati al tema della digitalizzazione. Il sito digeat.it ospita già i 150 eventi tra web conference, talk, podcast e webinar dell’evento ormai concluso, e lancia i 10 video inediti di cui si ha un assaggio nelle prime pagine della rivista.

“Non si può improvvisare col digitale- dichiara l’avvocato Andrea Lisi, presidente di ANORC Professioni e promotore del Dig.Eat- per educare su diritti e libertà fondamentali che riguardano il vivere digitale, la cittadinanza digitale, o capire i meccanismi dell’innovazione attraverso strumenti digitali, l’interoperabilità dei dati, la sicurezza informatica, ci vogliono persone che a queste tematiche hanno dedicato tanti anni di studio“. È su questa vision che si basa la piattaforma digeat.it, completamente gratuita, a cui si accede con una semplice iscrizione in due passaggi, e su cui continueranno a comparire ciclicamente nuovi contenuti ‘garantiti’ per aggiornare gli utenti sulle novità legate al mondo digitale in continua evoluzione.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»