Appalti truccati, i pm: “Sommese aveva un ruolo chiave”

A quanto si apprende, Sommese, ex assessore a Turismo e ai Beni Culturali, in cambio del finanziamento che garantiva per le opere, otteneva denaro o sostegno elettorale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Quello dell’ex assessore regionale Pasquale Sommese, attuale consigliere in Regione Campania, “era un ruolo chiave” nel giro di appalti truccarti che oggi ha portato all’arresto di 66 tra politici, imprenditori, professori universitari, faccendieri e funzionari pubblici (69 le misure cautelari). A spiegarlo in conferenza stampa è Nunzio Fragliasso, procuratore aggiunto della Repubblica di Napoli, parlando dell’operazione ‘Queen‘, condotta stamattina dalla Guardia di Finanza, che ha portato all’arresto in carcere del consigliere regionale in quota NCD.

LEGGI ANCHE Camorra, 69 arresti: in manette anche l’ex assessore Sommese

Sommese era pienamente “inserito nel sistema operativo illecito. A confermarlo – continua – è il numero di episodi di corruzione e turbativa d’asta contestati a Sommese: 5 episodi di corruzione e altrettanti di turbativa d’asta che risalgono al triennio 2013, 2014, 2015. Sommese assicurava il finanziamento delle opere oggetto delle gare senza il quale non sarebbe stato possibile portare a termine il patto corruttivo stipulato“.

A quanto si apprende, Sommese, ex assessore a Turismo e ai Beni Culturali, in cambio del finanziamento che garantiva per le opere, otteneva denaro o sostegno elettorale. In alcuni casi, avrebbe perfino indicato espressamente il nominativo dell’imprenditore che avrebbe dovuto eseguire i lavori pubblici e che egli stesso aveva fatto finanziare.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»