Terremoto, consegnate ad Amatrice le prime 25 casette

Priorità ai disabili o a chi nel proprio nucleo familiare ha una persona anziana o parzialmente disabile
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Foto @Il Giornale della Protezione Civile.it

AMATRICE – Le prime 25 casette sono state consegnate oggi ad altrettante famiglie, fra le più bisognose, ad Amatrice. Priorità è stata data ai disabili o a chi nel proprio nucleo familiare ha una persona anziana o parzialmente disabile. Alla consegna delle chiavi erano presenti il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, e il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Pirozzi, durante la cerimonia, ha voluto che le chiavi fossero consegnate “dalle persone che hanno costruito le casette”, e poi ha ricordato gli uomini che hanno lavorato in questi mesi nella zona colpita dal sisma dicendo che “finché ci saranno uomini così continueremo ad avere un futuro”.

Alla cerimonia ha preso parte anche il Vescovo di Rieti, monsignor Domenico Pompili, e il Comandante del Raggruppamento sisma, generale Sergio Santamaria. Nel corso della giornata c’è stata anche la protesta di una donna che ha lamentato i tempi degli interventi di ricostruzione.

Quella di Campo Zero è la prima area di costruzione, ne seguiranno altre 6 ad Amatrice, e 24 nelle diverse frazioni, per un totale di 30 aree di realizzazione di SAE nell’intero territorio comunale di Amatrice. Il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, ha anche annunciato anche l’apertura, ad aprile, dello Sportello per la ricostruzione ad Amatrice all’interno dell’area verde dove già si trovano gli uffici del COI e dove saranno ospitati anche gli uffici del Comune, che ha messo a disposizione il mobilio.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»