Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Covid, Solinas ci riprova: “In Sardegna turisti con certificato”

Il presidente della Regione rilancia sul certificato di negatività al virus da presentare all'arrivo nell'isola, o, in alternativa, su un documento che certifichi l'avvenuta vaccinazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CAGLIARI – Sardegna blindata in vista della stagione estiva. Questo l’obiettivo del presidente della Regione, Christian Solinas, che, in un’intervista rilasciata all'”Unione sarda“, ha rilanciato sul certificato di negatività al virus da presentare all’arrivo nell’isola, o, in alternativa, su un documento che certifichi l’avvenuta vaccinazione. “Il sistema dei controlli partirà ben prima dell’inizio della stagione estiva”, le parole del governatore riportate dal quotidiano.

Presa di posizione salutata positivamente da Salvatore Deidda, deputato di Fratelli d’Italia: “Bene la proposta di Solinas che, per salvaguardare la stagione estiva, torna a ribadire la necessità di un certificato di negatività al covid per chiunque approdi sull’isola. Noi di Fratelli d’Italia lo abbiamo già proposto in passato, facendo approvare un nostro ordine del giorno dal Parlamento. Abbiamo anche presentato un’interrogazione, alla quale non abbiamo mai ricevuto risposta, per sapere per quale motivo non vengano effettuati con regolarità i dovuti controlli nei porti e aeroporti per chi proviene dall’estero”. Prosegue il parlamentare sardo: “Come anche richiesto dal sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, riteniamo opportuno che venga garantita la priorità di vaccinazione per tutti gli operatori turistici, per permettere loro di lavorare in piena sicurezza. Ci auguriamo che l’esecutivo Draghi, in discontinuità con il precedente governo Conte, questa volta accetti la proposta della Regione Sardegna e la estenda a tutto il Paese”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»