Manifesti in San Pietro a Bologna: “Bonus amore per acquistare vibratori”

bonus amore vibratori bologna
Sulla facciata e nelle bacheche della chiesa cittadina sono apparsi dei cartelloni fucsia con lo slogan "Distanti oggi per tornare a fare l'amore domani", che invitano a seguire la procedura online per ottenere rimborsi sull'acquisto di sex toys
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Due manifesti fucsia, con un vibratore rosa in primo piano, sono comparsi nelle bacheche sulla facciata della cattedrale di San Pietro a Bologna, per quella che sembra essere a tutti gli effetti una finta iniziativa pubblicitaria. I cartelloni sponsorizzano infatti un fantomatico “Bonus amore”, insieme alla “Campagna per un San Valentino sicuro”, con tanto di slogan che recita: “Distanti oggi per tornare a fare l’amore domani”. In alto a destra compare il logo del ministero delle Pari opportunità e della Famiglia, le due deleghe assegnate dal nuovo premier Mario Draghi alla renziana Elena Bonetti. Tecnicamente, tra l’altro, a Roma esistono due dipartimenti distinti, uno per la famiglia e uno per le pari opportunità, entrambi incardinati sotto la Presidenza del Consiglio dei Ministri (non è dunque un unico ministero).

Sotto all’immagine del vibratore, e allo slogan, viene spiegato che “dal 14 febbraio sarà possibile richiedere il bonus amore stabilito con Dpcm 169 del 27/12/2020 (che non esiste: ce n’è uno con lo stesso numero ma del 2019, ndr) per l’acquisto di vibratori e sex toys. Segui la procedura online e potrai ottenere il rimborso delle spese sostenute dal 28 dicembre 2020 al 14 febbraio 2021 (fino a un massimo di 200 euro) oppure, per coloro che ancora non hanno effettuato acquisti, un buono spesa digitale da generare direttamente sull’applicazione web del Ministero delle Pari opportunità e della Famiglia. L’iniziativa è cumulabile col cashback”.

LEGGI ANCHE: Bonaccini contro gli esperti: “Meno dichiarazioni alla stampa, la gente è confusa”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»