Nichi Vendola: “Ripartiamo dal barrio, come Mahmood”

Assemblea di Sinistra Italiana, a Roma. Elly Schlein al pd: "Scegliamo insieme i candidati alle Regionali"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Basta col “pietismo elitario” da radical chic del centro storico. Uno sguardo che ci ha solo resi tutti “più soli” e fuori dal mondo e dalla storia. Se la sinistra vuol risorgere può iniziare davvero dalle periferie, sporcandosi davvero le scarpe nel ‘barrio’ che canta Mahmood. Riecco Nichi Vendola e il suo eloquio tra il pop e il politichese “d’altri tempi”, come scherza lui stesso. Intervenendo all’assemblea aperta di Sinistra Italiana, l’ex governatore della Puglia inizia così il suo lungo e applaudito ragionamento: “Perché noi abbiamo perso il senso del mondo e l’appartenenza al percorso della storia umana? Come sono tornati il razzismo, l’antisemitismo, i suprematismi? Oggi ci ritroviamo qui, tutti più soli. Servirebbe quella che Togliatti definiva analisi differenziata- aggiunge- riflettiamo su come siamo finiti in un angolo, in una notte buia, alludiamo a un popolo che ci sfugge di mano come un’anguilla”. Vendola prosegue: “Le periferie se ne fottono della nostra sociologia e si organizzano la vita per fatti loro. Mahmood racconta il ‘barrio’ e manda a dire che non se ci fa niente con lo sguardo pietitista e sociologico di un centro lontano che vuole redimere la periferie e invece va attraversata per davvero, non da lontano”. E se Fabio Mussi parla della sinistra ferma ia una “situazione disdicevole”, Vendola invita a fare “i conti col passato, perché sono propedeutici ad aprire le porte del futuro. Oggi- prosegue- il vento della storia soffia contro di noi, nel linguaggio, nei sentimenti e nelle emozioni primordiali. Dobbiamo affrontarlo con una vera sfida, non un accrocchio, non un elenco di nomi. E basta aspettare quello che accadrà con l’eventuale big bang del Partito democratico perché qualcosa accada noi abbiamo la necessità di presidiare culturalmente e politicamente un campo politico. Io- conclude Vendola- chiedo a Sinistra Italiana di darmi una speranza e un riparo”.

SCHLEIN A PD: “SCEGLIAMO INSIEME CANDIDATI PRESIDENTI”

elly schlein“Al Pd dico di individuare le candidature a presidente insieme, laddove non sono state già stabilite”. È l’appello che la vicepresidente della regione Emilia-Romagna Elly Schlein lancia al Partito democratico. Intervenendo all’assemblea di Sinistra Italiana, Schlein parla del suo movimento “ecologista, progressista e femminista” e precisa: “Non sono qui a lanciare una Coraggiosa nazionale, nom possiamo illuderci che basti riproporre nome e simbolo senza cambiare metodo. Il problema dell’uomo solo al comando non si risolve sostituendolo con un altro uomo o un’altra donna”.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Elly Schlein fa coming out: “Sto con una ragazza e sono felice finché mi sopporta”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»