hamburger menu

Autonomia, lo stop di Fico: “Senza interpellare le Camere non si va avanti”

Condividi su facebook Condividi su twitter Condividi su whatsapp Condividi su email Condividi su print ROMA - "Noi abbiamo nella nostra Costituzione l'equa distribuzione delle

15-02-2019 14:45
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Noi abbiamo nella nostra Costituzione l’equa distribuzione delle risorse. Da questo punto di vista non deve accadere niente”. Così il presidente della Camera, Roberto Fico, parlando di autonomia delle Regioni.

LEGGI ANCHE: ESCLUSIVA | Autonomia, report M5S demolisce la Lega: “Regionalizziamo anche il debito nazionale”

A margine di un convegno organizzato dalla Cisl all’Hotel Ramada di Napoli, il presidente della Camera rimarca l’importanza di “dare centralità al parlamento. Le Camere – osserva – devono avere un ruolo centrale e non marginale nella questione delle autonomie. Non si può andare avanti senza interpellare il parlamento fino in fondo”.

Su facebook, poi, ribadisce: “Sul tema delle autonomie, su cui è in corso una trattativa fra Stato e Regioni dopo un referendum, voglio sottolineare una cosa: il Parlamento deve avere un ruolo centrale e non marginale. Non si può andare avanti senza interpellare le Camere fino in fondo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2019-02-15T14:45:39+02:00