Apple, fake news colpa delle aziende tecnologiche

Unica soluzione la volontà di tutti gli operatori del settore di combattere il fenomeno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

fake news appleROMA – Quello delle fake news, ovvero le notizie false o artefatte che girano sui social network, sembra diventato il problema più impellente dell’informazione 2.0. Per Apple, però, non ci sono dubbi: i responsabili sono da rintracciare nelle aziende tecnologiche.

Fake news la guerra di Apple

“Dal momento che la maggioranza delle persone accede alle news online attraverso i dispositivi e servizi informatici, le aziende tecnologiche hanno tutte una responsabilità per quanto riguarda le fake news”, ha affermato Eddie Cue, vicepresidente di Apple. Le dichiarazioni di Cue, rilasciate in California a margine della Code/media Conference, seguono quelle del CEO Apple Tim Cook. “Dobbiamo dare ai consumatori, ha spiegato Cook a Good Morning Britain, strumenti che possano aiutarli. E dobbiamo trovare il modo di filtrare almeno una parte dei contenuti ancora prima che escano, senza rinunciare alla natura aperta della rete”.

Fake news Apple condividere soluzioni

Pur individuando i responsabili delle bufale e del fenomeno del click-baiting, anche per Apple la soluzione al problema è ancora lontana. “Abbiamo bisogno, ha concluso Cue, di lavorarci e di parlarne”. In Apple News, al momento, la cosa più importante è l’unità di intenti degli operatori per condividere idee e soluzioni all’interno dell’industria tecnologica.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»