Banche, Draghi: “Revisione del ‘bail in’? Mi sembra difficile”

draghi
[caption id="attachment_2912" align="aligncenter" width="1024"] M. Draghi[/caption] Le regole del 'bail in'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
M. Draghi
M. Draghi

Le regole del ‘bail in’ “sono appena entrate in vigore, già si pensa alla loro revisione, mi sembra un po’ difficile”. Così il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, davanti alla commissione Economia e affari monetari del Parlamento europeo, risponde in italiano a una domanda del parlamentare del Ppe, Fulvio Martusciello.

Draghi ribadisce che comunque la competenza che riguarda le regole del ‘bail in’ spetta alla Commissione europea. E’ “importante che ci sia una corretta informazione. Queste regole sono state votate e approvate 2 anni fa. Occorre fare di tutto per aiutare i risparmiatori a capire queste regole. Si fa presto a dire che un risparmiatore deve sapere che su un investimento rischioso può perdere i soldi, ma bisogna aiutare a capirlo” e per farlo è importante che “ci sia trasparenza di comportamenti sia delle banche che dell’informazione dei risparmiatori“, sottolinea.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»