Ricciardi: “Serve un lockdown di un mese, domani mi vaccinerò”

WALTER RICCIARDI
"Secondo me ora ci vorrebbero misure più forti per tre o quattro settimane. Le misure della zona rossa potrebbero andare, ma senza deroghe"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Se serve un nuovo lockdown? C’è già praticamente in tutti i paesi europei, dall’Inghilterra all’Austria. Secondo me ora ci vorrebbero misure più forti per tre o quattro settimane. Le misure della zona rossa potrebbero andare, ma senza deroghe: capisco la socialità, ma quando consenti alle persone di andare in casa di altri fai una deroga alle attività essenziali. Il mio consiglio è fare misure energiche per un mese, questo bloccherebbe la circolazione del virus, e consentirebbe anche di avviare la campagna vaccinale”. Lo dice a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora, Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute, Roberto Speranza. “Se non facciamo questo lockdown di un mese andremo avanti con queste onde continue, cosa dannosa anche per la vaccinazione. Quando dovremo vaccinare 200mila persone al giorno, a marzo, come faremo se ci fosse una situazione come questa?”. Ricciardi conclude: “Io mi vaccino domani con Pfizer, in qualità di medico. Ho lasciato spazio ai colleghi in prima linea”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»