Your monthly usage limit has been reached. Please upgrade your Subscription Plan.

Italia
°C

Pd, Martina: “Costruiamo i ‘partigiani europei’, volontari per l’Ue”

ROMA - “Con le primarie del 3 marzo dobbiamo chiedere ai cittadini di ‘arruolarsi’ in una sorta di volontariato per
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Con le primarie del 3 marzo dobbiamo chiedere ai cittadini di ‘arruolarsi’ in una sorta di volontariato per l’Europa. Per costruire un movimento dal basso che riguardi l’attivismo di migliaia di persone, li definirei dei ‘partigiani europei’. Le primarie del Partito democratico possono diventare questo. Al contrario di ieri quando Di Maio e Di battista a Strasburgo sembravano una brutta copia di Verdone e la Sora Lella”. Lo dichiara il candidato alla segreteria nazionale del Partito democratico Maurizio Martina ospite a Radio Capital.

LEGGI ANCHE: Primarie Pd: Zingaretti in testa, segue Martina

MARTINA: DIETRO IL SIMBOLO C’E’ UNA COMUNITA’ DI PERSONE

“Il tema non è cambiare il simbolo del PD, dietro quel simbolo c’è una comunità di persone. Non discutiamo del simbolo, discutiamo del progetto. Nelle mozioni dei candidati al congresso c’è un’idea di paese e di prospettiva del centrosinistra”. Lo dichiara il candidato alla segreteria nazionale del Partito democratico Maurizio Martina ospite a Radio Capital.

LEGGI ANCHE: Europee, Zingaretti: “Lista aperta, simbolo del Pd non è un dogma”

MARTINA: FARSA DI MAIO SU BOOM ECONOMICO

“Il pressapochismo con cui stanno governando l’economia italiana è racchiusa nella farsa di Di Maio che parla di boom economico nel nostro paese quando i dati sulla produzione industriale si attestano a meno 2,6 per cento rispetto all’anno scorso. Bisogna mettere benzina per far ripartire il lavoro: taglio del cuneo fiscale per il costo del lavoro, affrontare la questione salariale e l’introduzione del salario minimo legale per chi non è coperto da contratto nazionale. Servono incentivi agli investimenti come abbiamo fatto noi con industria 4.0 e che il governo ha bloccato. E non sprecare risorse su un fantomatico reddito di cittadinanza e quota 100, che così com’è fatto penalizza soprattutto le donne”. Lo dichiara il candidato alla segreteria nazionale del Partito democratico Maurizio Martina, ospite a Radio Capital.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»