Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Marche, ok commissione a risoluzione su politiche Ue

ANCONA - La commissione 'Sviluppo economico' del Consiglio regionale delle Marche ha approvato, all'unanimita', la risoluzione sul programma di lavoro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ANCONA – La commissione ‘Sviluppo economico’ del Consiglio regionale delle Marche ha approvato, all’unanimita’, la risoluzione sul programma di lavoro della Commissione europea per il 2018. I temi prioritari sono quelli dell’economia circolare, con particolare attenzione al riutilizzo delle materie plastiche e alle acque, i nuovi programmi cofinanziati con risorse europee post 2020, i temi della sostenibilita’, dell’equita’ sociale, delle politiche europee in materia di energia e clima, della catena Ue di approvvigionamento alimentare, lo stato di diritto e la strategia di comunicazione attraverso la quale l’Europa comunica se stessa con l’obiettivo di accrescere trasparenza e democraticita’ e infine il rafforzamento del principio di sussidiarieta’ e di collaborazione tra istituzioni europee e nazionali.

“Anche nel 2018 la partecipazione alla fase ascendente- si legge nella risoluzione- sara’ caratterizzata da modalita’ ormai consolidate basate su confronto e ampia collaborazione con i servizi della giunta regionale, le altre commissioni assembleari e con un partenariato diffuso, formato dal sistema delle autonomie territoriali, dalle Universita’ e dalle associazioni di categoria”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»