Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Continua la protesta degli studenti a Roma: occupati altri cinque licei

occupazione liceo socrate roma
Sono ormai più di trenta le scuole che sono state occupate dall'inizio delle proteste: oggi è toccato agli istituti Socrate, Giulio Cesare, Tullio Levi Civita, Gullace ed Enzo Rossi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Continua a crescere l’ondata di occupazioni dei licei romani. Dopo la giornata di ieri, in cui sono stati occupati i licei ‘Augusto’, ‘Plauto’, ‘Montale’ e ‘Pilo Albertelli’, oggi altri cinque istituti sono stati presi in mano dagli studenti e dalle studentesse: il ‘Socrate‘ a Garbatella, il ‘Giulio Cesare‘ a Corso Trieste, il ‘Tullio Levi Civita‘ a Centocelle, il ‘Gullace‘ a Giulio Agricola e l’artistico ‘Enzo Rossi‘ in zona Tiburtina.

LEGGI ANCHE: A Roma occupato anche il liceo Augusto

Sono ormai più di trenta i licei romani che sono stati occupati dagli studenti e dalle studentesse dall’inizio delle proteste. Le rivendicazioni spaziano da una distribuzione più cospicua dei fondi del Pnrr, un piano nazionale per l’edilizia scolastica, la rimodulazione degli orari scaglionati, un modello di scuola diverso che metta al centro le esigenze degli studenti e delle studentesse, fino alla presa in carico del loro benessere psicologico, messo a dura prova da due anni di isolamento e sacrifici.

LEGGI ANCHE: A Roma gli studenti del liceo Plauto denunciano: in 11 portati in commissariato

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»