Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Lazio, edizione del 14 dicembre 2020

Ecco i titoli dell'edizione di oggi:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

QUALITÀ DELLA VITA, ROMA PERDE 14 POSIZIONI RISPETTO AL 2019

Peggiora la qualità della vita nella Capitale. Secondo l’indagine annuale condotta dal Sole 24 Ore e basata su dati forniti da fonti ufficiali, istituzioni e istituti di ricerca, Roma si piazza al 32esimo posto, perdendo ben 14 posizioni rispetto al 2019. Tra i settori in crisi l’ambiente, i trasporti, la sicurezza, ma anche la giustizia, la cultura e l’avvio di nuove imprese. Sul giudizio finale pesa l’impatto del Covid, che trascina giù anche altre città come Milano, Firenze, Napoli e Venezia. In testa alla classifica si piazza Bologna.

PROCESSO APPELLO RAGGI, SENTENZA PREVISTA PER SABATO

Sabato, salvo colpi di scena, la Corte d’Appello di Roma deciderà sul processo di secondo grado che vede imputata la sindaca della Capitale, Virginia Raggi, per falso nell’ambito della nomina nel 2017 di Renato Marra a capo del dipartimento Turismo. Il collegio ha fissato la chiusura del giudizio al primo giorno di questo week-end quando accusa e difesa faranno le proprie richieste. “Oggi ho avuto modo di parlare e fornire la mia versione. Sono molto serena e vado avanti a testa alta” ha commentato Raggi uscendo dal tribunale, dove ha reso una testimonianza spontanea.

CUCCHI, IL 29 GENNAIO SENTENZA PROCESSO APPELLO SU OMICIDIO

Il prossimo 29 gennaio la Corte d’appello di Roma definirà il processo di secondo grado per la morte di Stefano Cucchi. Il 14 novembre 2019 la prima corte d’Assise di Roma condannò a dodici anni di carcere, per omicidio preterintenzionale, i due carabinieri accusati del pestaggio, Alessio Di Bernardo e Raffaele D’Alessandro. Alla sbarra anche altri due militari, Francesco Tedesco, che con le sue dichiarazioni aveva fatto luce sul pestaggio ai danni di Cucchi avvenuto nella caserma Casilina la notte dell’arresto, e il maresciallo Roberto Mandolini, all’epoca dei fatti comandante della stazione Appia, entrambi condannati in primo grado per falso.

CORVIALE RINASCE, PRONTO MIGLIO VERDE E 8 NUOVE CASE

Corviale si prepara a cambiare look. Entro pochi anni saranno consegnate 104 case popolari nel quarto piano del “serpentone” e verrà realizzato il “miglio verde”, una grata moderna per dare anche un nuovo aspetto all’edificio. L’intervento è finanziato con 22 milioni di euro dalla Regione Lazio. Stamani l’assessore all’Urbanistica, Massimiliano Valeriani, ha consegnato a una famiglia le chiavi del primo alloggio di 8 appartamenti già pronti. “Da Corviale abbiamo iniziato un esperimento importante- ha spiegato Valeriani- utilizzare una norma per dare un’alternativa temporanea a chi si trova dentro un’occupazione illegale, fare l’intervento che serve e restituire il patrimonio alle persone”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»