Etiopia, Abiy riceve il premier del Sudan e visita il Tigray

Secondo il primo ministro, nella regione è cominciata la fornitura di aiuti umanitari alla popolazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il primo ministro dell’Etiopia, Abiy Ahmed, ha visitato il capoluogo del Tigray per la prima volta dall’inizio del conflitto armato nella regione il 4 novembre. In un messaggio diffuso su Twitter, Abiy ha riferito di suoi incontri ieri a Macallè con i rappresentanti di una nuova amministrazione locale e con i comandanti delle forze armate federali, che resterebbero impegnati a perseguire la “cricca criminale” del Tplf, il Fronte popolare di liberazione del Tigray, il partito entrato in conflitto con l’esecutivo di Addis Abeba.

LEGGI ANCHE: Etiopia, in Tigray i soldati aprono il fuoco su un convoglio dell’Onu

Secondo il primo ministro, nella regione è cominciata la fornitura di aiuti umanitari alla popolazione e le reti dell’elettricità e delle telecomunicazioni “sono state ripristinate dopo interventi di riparazione”. Il Tigray, dall’inizio del conflitto, è stato isolato per settimane. Prima della sua visita a Macallè, dove le truppe federali sono entrate una decina di giorni fa, Abiy ha ricevuto ad Addis Abeba il primo ministro del Sudan, Abdalla Hamdok. Nel Paese vicino sono giunti nelle ultime settimane circa 50.000 profughi provenienti dal Tigray.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»