Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

In mostra al Quirinale ‘Il Presepe Napoletano’, lo inaugura Mattarella

La mostra sarà aperta al pubblico, nella Palazzina Gregoriana del Palazzo del Quirinale, dal 15 dicembre 2017 al 5 gennaio 2018
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inaugurato la mostra ‘Il Presepe Napoletano. Tra storia, cultura, religiosità e tradizione’, che sarà aperta al pubblico, nella Palazzina Gregoriana del Palazzo del Quirinale, dal 15 dicembre 2017 al 5 gennaio 2018. Era presente all’inaugurazione il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

La Mostra, curata dall’Associazione Presepistica Napoletana, potrà essere visitata nei seguenti giorni:

dal 15 dicembre al 20 dicembre 2017: martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica Orario: dalle 10.15 alle 15.15; dal 22 dicembre 2017 al 5 gennaio 2018: 22, 23, 27, 28, 29, 30 dicembre 2017 e 2, 3, 4, 5 gennaio 2018; Orario: dalle 10.00 alle 15.00; Giorni di chiusura: 24, 25, 26, 31 dicembre 2017 e 1°, 6, 7 gennaio 2018.

L’ingresso è gratuito.

Occorre prenotarsi con le seguenti modalità:

on line sul sito http://palazzo.quirinale.it, tramite Call Center, tel. 06 39.96.75.57, o presso l’Infopoint, salita di Montecavallo 15. Sempre nell’ambito delle iniziative legate alle prossime festività, due Alberi di Natale, che provengono da zone terremotate del centro Italia, sono stati collocati al Palazzo del Quirinale e a Castelporziano e potranno essere ammirati dal pubblico che quotidianamente visita le sedi presidenziali.

La Presidenza della Repubblica, infatti, grazie al lavoro di PEFC Italia e di Federforeste, ha ricevuto un Abete rosso dalla Comunanza agraria di Monte Acuto di Acquasanta terme (Ascoli Piceno), destinato all’abbattimento nel rispetto del naturale ritmo di crescita della foresta e, dal Comune di Norcia, una Picea pungens, anch’essa destinata all’abbattimento in quanto adiacente a una abitazione gravemente danneggiata dal sisma.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»