Migranti, c’è l’intesa tra Anci e Viminale: 5 persone ogni mille abitanti

ROMA -  L'Anci ha trovato un accordo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

migranti_libia


ROMA –  L’Anci ha trovato un accordo con il Viminale per la ripartizione dei migranti tra i vari comuni. Lo annuncia il presidente dell’Anci, Antonio Decaro, al termine di una riunione sulle città metropolitane.

Abbiamo chiuso con il ministro Minniti sull’immigrazione. C’è un piano- spiega- che prevede una distribuzione equa sul territorio nazionale: i comuni che su base volontaria vorranno aderire al sistema dello Sprar avranno la garanzia di una sorta di clausola di salvaguardia, parliamo di circa 5,2 migranti ogni mille abitanti con dei sistemi di perequazione per i comuni più piccoli e per i comuni delle città metropolitane”. Quindi, “se i comuni aderiscono al sistema Sprar le Prefetture non potranno mandare un numero superiore a questo sistema”, conclude.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»